Guida ai regali di Natale 2013 a cura della redazione di Cosebelle

Illustrazione di Sara Gorini

Ogni anno l’atmosfera si fa fredda, magica, affollata da angioletti e campanelle e attraversata da una sola domanda: cosa potrei mai regalare per Natale a…? A volte è facile: abbiamo amici pieni di interessi, persone con cui condividiamo talmente tanto da trovare il regalo giusto senza sforzarci. A me non capita praticamente mai, perciò ecco qui il frutto dei miei “sforzi regaliferi”!

1. Un regalo per un amico
Categoria impegnativa, si sa che i maschi “son più difficili”, come dice la nonna, e non possiamo contare sullo status di fidanzate per farci perdonare scivoloni. Vada per un bel libro illustrato, come quelli della Logos: ce n’è per tutti, amanti della musica, del design, della streetart o della cucina fusion. Io scelgo però un libro giocoso: The 1000 dot to dot book, con cui rilassarsi unendo i classici puntini per ricostruire immagini famose.

consigli_regali_natale_2013_cosebelle_00

Credits: www.libri.it

2. Un regalo per un collega
Non faccio spesso regali ai colleghi, ma c’è un regalo universalmente gradito e piacevole: portare un dolce natalizio, magari qualcosa di particolare, da mangiare tutti insieme prima delle ferie. Forte delle mie origini valtellinesi porterei una bisciola (o besciòla).

fonte: www.waltellina.com

Credits: www.waltellina.com

3. Un regalo per la nonna
Per una persona così legata alla mia infanzia ho pensato a qualcosa che possa generare in lei un ricordo. Spesso si pensa alle persone anziane nelle loro case, con le loro routine e le loro tradizioni. Ecco perché la porterò a cena fuori in un ristorante etnico che non ha mai provato, come il Just India.

fonte: www.ristoranteindianojustindia.com

Credits: www.ristoranteindianojustindia.com

4. Un regalo per il vicino di casa
La cosa in comune con i vicini? Abitiamo a fianco, quindi perché non decorare i loro ingressi con un bel tappetino nerd?

fonte: www.thinkgeek.com

Credits: www.thinkgeek.com

5. Un regalo per il fratello
La convivenza tra fratelli -si sa- è sempre quel che è, per questo, per stavolta, posso prende in considerazione la sua voglia di isolarsi dal mondo facendo qualcosa per aiutarlo nell’ impresa con dei praticissimi nastri crime scene in versione zombie.

fonte: www.thinkgeek.com

Credits: www.thinkgeek.com

Buon Natale!