Con Pachino, noci, pancetta, ricotta stagionata di capra.

Oltre alle numerose virtù salutari (è ricca di minerali e fibre, ha un indice glicemico più basso della bianca, sazia di più) la pasta ricavata dal chicco completo del grano ha grande personalità anche nel sapore e nella consistenza: ruvida, corposa, con il sentore di nocciola, è perfetta per i condimenti ‘puri’, cioè quei sughi veloci in cui riconosciamo il gusto netto di ogni ingrediente. Nel nostro caso, pomodorini Pachino, pancetta croccante, noci e ricotta stagionata. Due regole soltanto per esaltare al massimo la resa della pasta integrale: cottura super al dente e aggiunta di poca acqua di cottura al condimento, per evitare l’effetto colloso.

Ingredienti per 4 persone

400 g di spaghetti integrali

300 g di pomodorini Pachino

80 g di noci tritate

100 g di pancetta a cubetti

100 g di ricotta dura di capra

Origano

Olio extravergine di oliva

Mettiamo a bollire l’acqua per la nostra pasta. Nel frattempo rosoliamo la pancetta a cubetti in padella con un filo d’olio, aggiungiamo i pomodorini tagliati a metà e li lasciamo insaporire per qualche minuto, fino a quando saranno appena appassiti. Profumiamo con l’origano e aggiungiamo per ultime le noci tritate (tenendone da parte un paio di cucchiai per decorare la pasta).

Scoliamo molto al dente i nostri spaghetti integrali, tenendo da parte un mestolino di acqua di cottura della pasta.  Saltiamo gli spaghetti in padella con i pomodorini per qualche minuto, aggiungendo un mestolino di acqua di cottura per rendere il condimento scivoloso. Condiamo con metà della ricotta salata grattugiata, lasciamo insaporire e versiamo nei piatti, completando con un filo di olio a crudo, le noci tritate rimaste e una spolverata di ricotta grattugiata.