souvenirbelli01

illustrazione di Pamela Cocconi (@pamcoc) per Cosebelle Magazine.

Quante volte avete tremato sentendo la frase “ti ho portato un piccolo souvenir!”? Quante calamite improbabili avete collezionato?

Quest’anno noi della redazione siamo andate alla ricerca dei souvenir belli in tutti i luoghi in cui ci ha portato questa calda estate. Per raccontarvi i nostri posti del cuore con un oggetto speciale e, magari, per darvi qualche suggerimento per i prossimi viaggi!

SouvenirBelli_Cosebelle_01
LUCIA FERRAZZANO@luciaiaiao
Piatto in ceramica decorata a mano, acquistato a Polignano a Mare (Bari).

L’ho preso perché i fichi d’India sono una delle caratteristiche pugliesi, quindi mi ricorderanno casa anche quando sarò di nuovo a Milano. È il souvenir perfetto per un’amante del cibo come me.
Prezzo: 8 euro

SouvenirBelli_Cosebelle_02
CARLOTTA FAVARON@coccaon
Sidro Saikar Euskal Sagardoa, acquistato a Bilbao (Spagna).

Bottiglia da 75cl di sidro naturale (6%vol), prodotto e realizzato completamente in Euskadi, il nome autoctono per indicare i Paesi Baschi. Il sidro, bevanda tipica artigianale della zona dei Paesi Baschi, da preferire alla birra soprattutto durante i pasti, può essere bevuto a temperatura ambiente o bello fresco e va versato lasciando almeno 30 cm tra la bottiglia e il bicchiere!
Prezzo: 3 euro

SouvenirBelli_Cosebelle_03
ARIANNA GIANCATERINA@ariannagiancaterina
La Concha, ciondolo in argento 925 acquistato a Santiago di Compostela (Spagna).

Un tempo per dimostrare di essere giunti da pellegrini a Santiago Di Compostela, si arrivava fino sull’Oceano, a Finisterre, ultimo lembo di mondo conosciuto a 100 km dalla città galiziana e si raccoglieva sulla spiaggia la tipica conchiglia a raggiera guscio delle capesante. Per questo, ancora oggi, la concha -la conchiglia- è il simbolo del Cammino di Santiago e della città spagnola.
Prezzo: 3 euro l’uno

SouvenirBelli_Cosebelle_04

CRISTINA ZANOTTO
Mochila, zainetto in tessuto blu, comodo e capiente adatto alle escursioni cittadine e non, acquistato in Portogallo.

Il disegno rappresenta un MUST dell’ultimo periodo che si sta diffondendo in Portogallo. Oltre al “Galletto”, immagine simbolo del Paese, ora troviamo anche la Sardina, colorata, divertente e versatile. Proposta in numerose versioni questa è sicuramente la più divertente e utile.
Prezzo: 8,50 euro

souvenir_marta

MARTA PROIETTI @martaproietti7gmailcom 
Leggende delle Dolomiti, acquistato in Alto Adige.

Attorno all’Alto Adige ruotano molte saghe e leggende, che con maestria vengono raccontate in questo libro da Carlo Signorini. Nell’atmosfera incantata delle Dolomiti mi sono immersa nella lettura di questi racconti, che non permettono di distinguere storia e leggenda.
Prezzo: 8 euro

SouvenirBelli_Cosebelle_06

FABIANA MILZA – @fabyfaby
Balsamo di tigre, acquistato in Thailandia.

Si tratta di un unguento miracoloso, dai mille usi: abbinato a un massaggio allevia i dolori muscolari o articolari, libera il naso e i bronchi, calma l’emicrania, ma sopratutto è un toccasana contro il prurito causato da una puntura di insetto. Ogni volta che lo userò, il suo profumo intenso mi ricorderà tutti i massaggi thai di questa estate!
Prezzo: da 2 a 6 euro a seconda dei formati

souvenir_belli_giulia

GIULIA ZOAVO @giuliazoavo
Spezie, acquistate in Marocco.

Curcuma, pistilli di zafferano, cumino, cannella: difficile entrare in un bazar di Fez o Marrakech senza rimanere affascinati dal mix di colori e profumi, sapientemente presentati dagli erboristi locali. Una volta tornati a casa, aprendo il barattolo si può tornare come per incanto alle magiche atmosfere delle notti marocchine. E cucinare piatti buonissimi, naturalmente!
Prezzo: a seconda del peso; è possibile rimanere al di sotto dei 10 euro acquistando un sacchetto grande.

_
A cura di Giulia Rizzi e Giulia Zoavo