Dissetante profumo.

Chi non vorrebbe, al termine di una cena estiva in terrazza, poter offrire ai propri ospiti un dissetante sorbetto di limone delicatamente aromatizzato al gelsomino, senza il rischio di dover costringere i commensali a mettere a dura prova le proprie gengive, oltre che ai cucchiani, con una massa ghiacciata che neppure il piccone di un alpinista riuscirebbe a scalfire? Non è così difficile riuscire a preparare in casa un sorbetto dalla perfetta consistenza e dal fresco e inebriante gusto di limone, aromatizzato al gelsomino.

Ingredienti:

3 limoni (succo e scorza)

200 g di zucchero

1/2 l di acqua

1 albume fresco

30 g di glucosio

2 manciate di fiori di gelsomino officinale appena colti

Procedimento

Raccogliere due manciate di fiori di gelsomino, preferibilmente al momento della dischiusa, cioè dopo il tramonto, quando sprigionano tutto il loro inebraiante profumo. Accertarsi che la pianta dalla quale si vogliono cogliere i fiori sia un gelsomino e non un rhyncospermum jasminoides, non commestibile.

Porre i fiori in un recipiente nel quale si sia versata l’acqua necessaria per la preparazione del sorbetto. Lasciare in infusione per almeno un’ora.

Lavare i limoni e, con l’ausilio di un pelaverdure, prelevarne la scorza, evitando la porzione bianca della stessa. Filtrare l’acqua, eliminando i fiori e riporre in un tegamino insieme allo zucchero, al succo dei limoni ed alla scorza. Porre sul fuoco e portare lentamente ad ebollizione. Lasciare bollire per cinque minuti, quindi aggiungre il glucosio e mescolare.

Intanto, a parte, montare a neve ben ferma l’albume, quindi con le fruste alla minima velocità, versarvi a filo lo sciroppo ancora bollente. Continuare a montare finchè il composto non sia intiepidito. Trasferire in un contenitore ermetico adatto al freezer.

Quando sarà completamente raffreddato, trasferire in freezer. Dopo due ore (intervallo non tassativo) tirare fuori dal freezer il contenitore e mescolare il composto, che risulterà separato nella sua parte liquida e nell’albume, rompendo eventuali formazioni di ghiaccio. Utilizzando un minipimer, mescolare il composto finchè non risulti uniforme.

Trasferire nuovamente in freezer fino al momento di gustare!