Sophia Webster-Cosebelle Magazine-00

A Sophia piacciono i fenicotteri rosa, gli unicorni, l’arte, i colori del Brasile e vivere in East London. Non che a me non piacciano le stesse cose (anche se non sono mai stata in Brasile), è solo che … io non saprei unire queste passioni e farle diventare l’ispirazione per una collezione di scarpe.

Sophia Webster a dire il vero non ha mai pensato a disegnare scarpe, insomma lei studiava arte e non sapeva cosa sarebbe diventata da grande. Era una ragazza inglese come tante (ma forse anche un po’ diversa da quelle tutto trucco e sfida alle intemperie britanniche) che un giorno si è dovuta cimentare nel disegno di moda per un corso all’Università e si è trovata sorprendentemente concentrata per tutto il tempo sulle scarpe. Da qui al master in shoe design il passo è stato cortissimo, e a sua volta dal corso in shoe design a fare colpo su Nicholas Kirkwood si mormora ci siano voluti forse 50 secondi. Al massimo 2 minuti.

 Sophia Webster Cosebelle Magazine 01

Sophia Webster - Cosebelle Magazine 12

E’ così che Sophia ha iniziato a frequentare la corte di Nicholas Kirkwood e giorno dopo giorno è cresciuta in lei la consapevolezza di voler disegnare un collezione di calzature con il suo nome. Dopo due anni di full immersion spalla a spalla con Nicholas Kirkwood è finalmente arrivato il momento del debutto del marchio Sophia Webster, e con un mentore così non poteva che essere in grande stile ed attirare molta attenzione: durante la London Fashion Week dello scorso Settembre, Sophia ha incantato giornalisti ed addetti al settore con la presentazione della collezione Primavera/Estate 2013 intitolata “Welcome To The Dollhouse” dove le sue creazioni erano indossate da modelle chiuse dentro a scatole per bambole a grandezza d’uomo.

Le creazioni della giovane Sophia rispecchiano la sua voglia di leggerezza, di prendersi poco sul serio e di voler giocare con colori, forme e accostamenti inusuali che richiamano chiaramente la pop art. Le scarpe, prodotte in Brasile, sono portatrici di tutta la gamma di colori che le città brasiliane propongono sulle pareti delle case e dello spirito giocoso del popolo carioca.

La giovane designer – che era presente lo scorso weekend al SUPER di Milano con una bellissima installazione – oltre ad avere un asso nella manica del calibro di Mr. Kirkwood, sicuramente è approdata nel settore in un momento felice per gli accessori capricciosi e particolari che diventano protagonisti di interi look, pensiamo al Olympia Le Tan e Charlotte Olympia che hanno fatto delle creazioni ironiche i loro pezzi forti.

Qui la presentazione della collezione Autunno/Inverno 2013/14.

Sophia Webster Cosebelle Magazine 02 Sophia Webster Cosebelle Magazine 11 Sophia Webster Cosebelle Magazine 10 Sophia Webster Cosebelle Magazine 09 Sophia Webster Cosebelle Magazine 08 Sophia Webster Cosebelle Magazine 07 Sophia Webster Cosebelle Magazine 03 Sophia Webster Cosebelle Magazine 04 Sophia Webster Cosebelle Magazine 05 Sophia Webster Cosebelle Magazine 06