Mozart in the Jungle” è una serie tv firmata Amazon, genere comedy, alla seconda stagione; ogni stagione è composta da 10 episodi di 30 minuti ed è visibile su Sky; la terza stagione è appena arrivata su Amazon Prime.
Ispirata al libro autobiografico di Blair Tindall Mozart in the Jungle: Sex, Drugs and Classical Music, la serie tv racconta delle vicende che ruotano intorno alla New York Symphony Orchestra e ai suoi orchestrali, guidati dal giovane ed eccentrico maestro Rodrigo de Souza (Gael Garcia Bernal) che ha sostituito lo storico direttore Thomas Pembridge (Malcom McDowell) dopo una lunga carriera. Come le note su un pentagramma, i personaggi della serie portano con loro amori, ansie e preoccupazioni della vita quotidiana, che puntualmente vengono però lasciati al di fuori del palco, dove la musica regna sovrana. Su tutti la protagonista è Hailey, una giovane – e carinissima – oboista alla quale si presenta l’occasione della vita.

mozart in the jungle, amazon, serie tv, comedy, musica classica, bernard garcia gael
Cosabella
La musica, non solo classica ma affiancata da pezzi moderni e contemporanei, è al centro di tutta la serie; un vero e proprio tripudio di suoni che tessono una rete in cui si sviluppano le storie dei personaggi e che aiutano ad annunciare e sottolineare scene, emozioni e momenti di ogni puntata. Si potrebbe quasi definire come un ulteriore personaggio, sempre presente nella vita di tutti i protagonisti della serie, insieme alle diverse relazioni che si sviluppano nel corso delle due stagioni.
Cosabrutta
La durata delle puntate è troppo troppo corta, non si fa in tempo ad entrare nella storia che tutto viene rimandato all’episodio successivo!
Il nostro personaggio preferito 
Rodrigo de Souza, il nuovo direttore della Filarmonica di New York, che sembra tanto inarrivabile ed invece, ad ogni puntata, diventa sempre più “uno di noi”, con i suoi problemi d’amore e le sue preoccupazioni lavorative, come una persona qualunque.

Minispoiler
Il maestro Rodrigo è un grandissimo estimatore del Maté, l’infusione dell’omonima pianta sudamericana, tanto da arrivare a licenziare un’assistente se non è in grado di prepararlo!

Consigliata per
Chi vuole vedere una serie veloce, leggera, diversa, vera e appassionante. A differenza di molte altre serie i personaggi di Mozart In the Jungle si confrontano con le piccole difficoltà di tutti i giorni: c’è chi ha un grandissimo ego, chi ha una grande competizione sul lavoro e chi si sente solo, la soluzione a questa frustrazione? Buttarsi a capofitto in qualcosa che ti fa stare bene e per loro questa cosa è la musica e lo studio della musica.
Da abbinare alla mousse di avocado e cacao crudo, perfetta per accompagnare questi ultimi pomeriggi e/o serate autunnali sul divano con la copertina, perchè è golosa, avvolgente ma facile e veloce da preparare e ha un occhio di riguardo verso il nostro benessere. Per di più è ottima accompagnata da una tazza di tè, come piace al maestro Rodrigo!