Grazie al consiglio di un’amica illustratrice ho scoperto “Senza Parole“, l’ultimo libro – edito da Logos – dell’illustratore spagnolo Roger Olmos, un libro che ci fa riflettere sulle nostre scelte, sul rapporto che abbiamo instaurato con gli animali e con tutto quello che ci circonda. Le sue immagini arrivano a toccare la sensibilità delle persone ed evitano, come succede di solito,  immagini “cruente” e troppo dirette.

Attivo da anni nella fondazione FAADA che si occupa di cani e gatti randagi, Olmos ha voluto trattare un tema a lui caro come quello del mondo animale estendendo il suo progetto a tutto quello che riguarda l’industrializzazione degli animali in generale: senza utilizzare immagini aggressive, che vanno a sensibilizzare sempre lo stesso tipo di persona e fanno distogliere lo sguardo agli altri che si sentono colpevolizzati e incomodi, l’illustratore cerca di fare breccia nelle persone che continuano a mangiare carne e si circondano di prodotti di derivazione animale, trattando l’argomento in modo poetico e sensibile, senza accuse e senza obblighi. La cosa fondamentale per Roger Olmos è che rimanga in testa il messaggio che vuole trasmettere, così che ognuno inizi piano piano a pensare se fare o non fare qualcosa, perché il cambiamento deve partire dalla persona stessa. “Si tratta di un click nel cervello, qualcuno che faccia aprire gli occhi per far capire la sofferenza che genere lo stupido fatto di gustare un sapore; perché di questo di tratta, di un animale che viene rinchiuso, maltrattato, picchiato, folgorato e decapitato vivo, che soffre di una morte lenta e dolorosa per far godere a noi dieci minuti di un sapore.” dice Olmos.

senza parole, libro, illustrazioni, roger olmos, animali

© Roger Olmos

senza parole, libro, illustrazioni, roger olmos, animali

© Roger Olmos

senza parole, libro, illustrazioni, roger olmos, animali

© Roger Olmos

senza parole, libro, illustrazioni, roger olmos, animali

© Roger Olmos

senza parole, libro, illustrazioni, roger olmos, animali

© Roger Olmos

senza parole, libro, illustrazioni, roger olmos, animali

© Roger Olmos

Senza Parole” ci incoraggia a guardare alle altre creature con occhi nuovi, ad ampliare la visione e guardare oltre i limiti che ci sono stati imposti, ad uscire dalla nostra zona di comfort; basta fare un passo indietro e adottare una visione globale di quello che ci circonda.