senso shoes-cosebelle magazine-00

Che l’Australia non fosse tutta surf, sole, barriera corallina, infiniti deserti e panorami indescrivibili l’avevamo già capito quando abbiamo ammirato a distanza l’installazione The Obliteration Room ma soprattutto il fiume di libri che si sono impossessati delle strade di Melbourne. C’è anche la moda, in Australia, in quel Paese lontano che può vantare una sorta di indipendenza di pensiero e di libertà dai canoni stilistici in vigore nel resto del mondo e specialmente in Europa: ci siamo innamorate di gioielli ed abiti made in Australia tanto da voler prendere il primo volo  senza biglietto di ritorno e non abbiamo più capito niente quando abbiamo visto che avremmo potuto avere esattamente le scarpe che volevamo sentendoci stiliste per un giorno.

senso shoes-cosebelle magazine-02

senso shoes-cosebelle magazine-03

Se non si fosse capito, torniamo a Sidney per scoprire un marchio ben conosciuto laggiù e pressoché agli albori in Europa e Stati Uniti.

Le scarpe Senso hanno alle spalle circa due decenni di collezioni non proprio … belle. La cosa buona però è che da un paio d’anni sono entrate in azienda le tre piccole di famiglia, le biondissime Alicia, Imogen e Skye (e con tre nomi così già parte la fantasia, vediamo tipiche australiane che si destreggiano sul surf come noi coi motorini e l’invidia galoppa..) che hanno risollevato le sorti di un marchio forse un po’ stanco.

L’idea delle sorelle è quella di provare ad offrire collezioni composte da scarpe con silhouette forti che possono trovare facilmente posto nei cuori e nelle scarpiere delle donne perchè l’obiettivo è di dare alle clienti qualcosa che non hanno già ma che si pone come una pulce nell’orecchio finchè il desiderio di acquisto non viene soddisfatto.

senso shoes-cosebelle magazine-08 senso shoes-cosebelle magazine-07

Devo ammettere molto candidamente che non tutte le scarpe Senso mi piacciono, non è uno di quei brand che mi lascia con l’imbarazzo della scelta perché il mio stile non si avvicina molto a zeppe e tacchi infinitamente alti a rischio caviglia rotta, nè ad abbinamenti troppo “di stagione” ed eccessivi. Per me – parafrasando una nota pubblicità – una scarpa è per sempre quindi compro con l’idea di poter iniziare un rapporto solido e duraturo.

Apprezzo la freschezza delle scarpe Senso e la sicurezza che ostentano, al pari degli elementi che sdrammatizzano calzature che altrimenti rischierebbero di non soddisfare l’obiettivo che si sono poste le nuove leve della famiglia.

senso shoes-cosebelle magazine-05

senso shoes-cosebelle magazine 01

Da ricordare per il prossimo Autunno/Inverno (anche se, ad averli adesso li userei più di ballerine e sandali estivi): il tronchetto in pelle martellata e cinturino. Mi piace per gli spacchi laterali ed il tacco grosso in cuoio.

senso shoes-cosebelle magazine-04