Come Eravamo…


Quante volte vi hanno detto “incontrerai la tua anima gemella” e quante “gli opposti si attraggono”? Ma allora come funziona, chi devo cercare? Affidiamoci al buon vecchio amico “c**o”, tanto le leggi – come un po’ per tutto – ce le facciamo a seconda del caso.

Come Eravamo è un film di Sydney Pollack: il mio preferito tra i suoi. Come Eravamo racconta una storia veritiera sugli “opposti che si attraggono”. Succede, ma è difficile che funzioni. Come Eravamo ha come protagonista una Barbra Streisand in splendida forma che canta con Celine Dion “The Way We Were”, che valse pure un Oscar alla produzione. Come Eravamo vede schierato nel ruolo del protagonista maschile l’uomo con i capelli più lucidi d’America, Robert Redford, uno di quelli per cui capisco mia mamma possa ancora impazzire (mentre su Gianni Morandi o Richard Gere ho la mia tonnellata di riserve).

Come Eravamo non è tanto la storia d’amore in sé raccontata nel film, quanto il suo finale. E’ in quello che c’è tutto, mentre Barbra in sottofondo canta: “Può essere che fosse tutto così semplice allora/ o il tempo ha riscritto ogni cosa? / Se avessimo l’occasione di rifare tutto ancora una volta / Dimmi, vorremmo? Potremmo?”.

Come Eravamo è questo: la storia di due che si amano alla follia, ma che non possono stare insieme perché i loro modi di prendere la vita sono diametralmente opposti. Come Eravamo è il film che non ce la dà a bere: potete andare d’accordo finché volete, ma se non siete “compagni di vita”, se vi stimate a vicenda ma i vostri pensieri non si incontrano, non c’è storia. I film d’amore possono essere crudeli? Certo. Questo è un film bellissimo, che ti fa passare la serata sul divano sommersa dai kleenex.

Come Eravamo è riuscire a guardare una storia passata col sorriso perché si ha avuto il coraggio di non rovinare tutto persistendo in qualcosa che si sa essere sbagliato, ma in cui ormai ci si trova a vivere. E’ dimenticarsi delle situazioni spiacevoli, ma anche di quelle piacevoli che fanno ancora soffrire. Come Eravamo è la storia di molte storie d’amore. E’ il passato. Non tornerà. Come eravamo.