SHERLOCK HOLMES 2 – GIOCO DI OMBRE

E’ arrivato il momento di farci gli auguri di Natale e di un felice inizio di anno nuovo. Non so voi, ma a me durante le vacanze natalizie piace spegnere il cervello, rilassarmi e, parlando di film, guardare titoli di puro intrattenimento. A mio avviso, esistono due tipi di film d’intrattenimento da vacanze di Natale: quello burino e scontato (soprattutto Made in Italy, detto anche cinepanettone – cioè quello a cui non mi avvicino) e quello leggero, ma autorale (blockbusteroni made in U.S.A.). Sherlock Holmes 2 rientra a pieno titolo nella seconda categoria.

Ci sono tre motivi per cui consiglio Sherlock Holmes 2. Uno: è un film di Guy Ritchie e adoro i film di Guy Ritchie, regista idolo di pellicole tutto testosterone, botte e baccano. Due: amo Robert Downey Junior. E’ bono suvvia e il secchiello per la bava anche stavolta l’ho riempito. Tre (arriva la motivazione seria): perché se avete amato il primo episodio, strano ma vero, il secondo è meglio. Se nel primo infatti Ritchie introduceva e marcava i personaggi dei loro tratti caratteristici (Sherlock Holmes che è un simpatico e folle genio dal pugno facile che studia a ralenty le mosse che i rivali faranno nei combattimenti e per questo li sconfigge sempre, mentre Watson è il suo fedele compagno nonché la parte che lo tiene collegato alla realtà e per cui è più importante di una fidanzata, la stessa di cui è geloso), qui li dà come assodati e quindi si concentra meglio sulle dinamiche dell’azione, non lasciando nulla al caso e tessendo una fitta tela di intrighi senza però dimenticarsi della componente comica del film.

Strasburgo e Vienna sono vittime dello scoppio di diverse bombe di matrice anarchica, un imprenditore dell’acciaio muore assassinato mentre un magnate del cotone cade vittima di uno scandalo. Potrebbero sembrare fatti separati, ma l’abile Sherlock Holmes, sempre più folle e assorbito dalle sue infallibili teorie, crede non sia così. Accompagnato dal fidato socio Watson, fresco di matrimonio e con un viaggio di nozze che salterà, incomincia ad indagare arrivando a scoprire che sono tutti tasselli del piano del professor Moriaty, uomo tanto colto quanto spietato. La loro partita a scacchi sarà giocata senza esclusione di colpi bassi e tanti schiaffi.

Insieme a Le Idi di Marzo di George Clooney e J. Edgar di Clint Eastwood (che uscirà il 4 Gennaio in sala), Sherlock Holmes 2 – Gioco Di Ombre è il film che vi consiglio di vedere se volete andare al cinema durante queste vacanze di Natale e cercate qualcosa di poco impegnativo e divertente. E’ un film ben strutturato e ben recitato, che non rimarrà di certo indelebile nella storia del cinema e nella filmografia di Ritchie, ma comunque un buon prodotto mainstream, che qualche volta ci vuole, anche solo per rilassarsi per due ore con panettone e corollari ancora sullo stomaco da digerire.
Ci vediamo nel 2012, con tanti altri bei film da vedere nelle sale o recuperare!