Quando guarderete il lookbook di questa designer finlandese, vi verrà in mente la fotografia di David Bowie su sfondo rosso, scattata da Terry ONeill nel 1974. Lui indossa una tuta a righe in pvc disegnata da Kansai Yamamoto. Non si tratta di pvc e i colori non sono gli stessi, ma forma e linee degli abiti di Satu Maaranen per la primavera estate 2015 richiamano alla memoria quella fotografia storica. La collezione si ispira alla moda futuristica degli anni ’60 e alle fantasie ornamentali in stile barocco. I completi top e pantalone e gli abiti lunghi sono come enormi tavolozze, dipinte con fantasie espressioniste. La maggior parte delle stampe sono eseguite a mano con serigrafia, realizzate da Satu anche utilizzando fogli di legno e granito. Il risultato? Dei pezzi che affascinano per complessità estetica e armonia.

samu_maaranen_cosebelle_1

samu_maaranen_cosebelle_2

samu_maaranen_cosebelle_3

samu_maaranen_cosebelle_4

samu_maaranen_cosebelle_6

samu_maaranen_cosebelle_7