di Jägnefält Milton.

Ieri, leggendo un libricino sul mio segno zodiacale, ho scoperto perchè ho una deformazione mentale per la Scandinavia. Sì, sono anch’io figlia delle stelle. Mi piacciono le cose componibili, i progetti brillanti e sdrammatizzanti e il Rolling Hotel di Jägnefält Milton, il riuso delle rotaie ferroviarie come habitat per dei volumi con le stanze dell’hotel, essenziali, cubiche, con le mucche al pascolo attorno. Unica pecca: i servizi distaccati che potrebbero creare qualche problemino logistico nel freddo inverno norvegese. Ma con un design così, sarebbe comunque un’esperienza da fare.