L’architetto del Luna Park.

Quando ero più piccola, non di tanto eh, diciamo dieci anni fa, quando passavo i miei pomeriggi al baracchino per farmi inviare traduzioni di versioni di latino, nel frattempo avevo il mio pc acceso su questo gioco storico della Tycoon, Rollercoaster.

Potevo costruire montagne russe, ardite e folli, a prova di urlo, e super redditizie, gestire un parco giochi e i suoi baracchini degli hot dog e della limonata, e altre milioni di cose, compresi gli spazzini che andavano a pulire i pukes delle persone che scendevano dalle mie fantastiche montagne russe, forse in effetti più che ardite.

Giudicate voi e provatelo. Peccato ora sia in 3D.