© Maxime Ballesteros, Bonnie ailleurs, Berlin

© Maxime Ballesteros, Bonnie ailleurs, Berlin

Un elogio al divano, alla ricerca del divano, al divano trovato, al divano nuovo, usato, riciclato, al divano macchiato, rotto, rovinato, al divano a due e tre posti, di pelle o tessuto, al divano angolare e al divano letto. Una piccola serie fotografica che racconta attraverso l’immaginario di nove fotografi la relazione che intratteniamo con quest’oggetto tanto presente da sempre se non altro nei nostri soggiorni.

© Sam Taylor-Wood, Soliloquy I, 1998

© Sam Taylor-Wood, Soliloquy I, 1998

Luogo perfetto per un soliloquio, il divano per Sam Taylor-Wood è nei drammi umani il posto in cui ci si astrae dalle situazioni per trarre le proprie considerazioni tra sé e sé (e il divano) riguardo le vicende appena accadute. Sul divano ci si abbandona molli in pensieri, fantasie e riflessioni, perché il divano custodisce sogni e segreti.

© Cig Harvey, The Velvet Settee, Syd, Maine, 2011

© Cig Harvey, The Velvet Settee, Syd, Maine, 2011

© Joselyn Lee, Untitled (Lex on blue couch), 2011

© Joselyn Lee, Untitled (Lex on blue couch), 2011

© Jack Pierson, Jonathan, 2007

© Jack Pierson, Jonathan, 2007

© Corinne Day, Kirsten Owen, 2000

© Corinne Day, Kirsten Owen, 2000

© Andrea Gjestvang, One Day in History, 2012

© Andrea Gjestvang, One Day in History, 2012

© Christopher Anderson, dalla serie Son, 2013

© Christopher Anderson, dalla serie Son, 2013

© Joselyn Lee, Untitled (Pearl on green couch), 2008

© Joselyn Lee, Untitled (Pearl on green couch), 2008

© Lewis Carroll, Xie Kitchin asleep on sofa, 1873

© Lewis Carroll, Xie Kitchin asleep on sofa, 1873

 

I fotografi sono Christopher Anderson, Maxime Ballesteros, Lewis Carroll, Corinne Day, Andrea Gjestvang, Cig Harvey, Joselyn Lee, Jack Pierson e Sam Taylor-Wood.