PHE 2014

PHE 2014

Da anni leggevo del festival PHotoEspaña e pensavo che prima o poi sarei dovuta andare a visitare la bella città di Madrid, e perché non farlo proprio un we a caso tra il 4 giugno e il 27 luglio 2014? E così oggi vi racconto un po’ di progetti belli che ho visto… Una piccola guida per orientarvi mentre vi aggirate tra le 100 mostre in corso, con una caña e un bocadillo tra le mani! Per davvero o anche solo con l’immaginazione…

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_22

© Jesús Madriñán

Tanto per iniziare, da non perdere la mostra P2P curata da Charlotte Cotton (autrice del celebre Photography As Contemporary Art) insieme al team 30y3, cioè Luis Díaz e Iñaki Domingo presso il Centro Cultural de la Villa. Ovvero: Contemporary Practice in Spanish Photography. Sì, perché da quest’anno per la prima volta PHotoEspaña si concentra su un’area geografica e non su una tematica. Al centro dell’attenzione quindi la fotografia spagnola, attorniata da alcuni celebri autori internazionali. Intrattenetevi con i soggetti di Good Night London di Jesús Madriñán…una serie ambientata nei club di Londra.

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_03

© Jesús Madriñán

Tra i 24 giovani spagnoli in mostra spiccano Bego Antón, con Butterfly Days, già presente su Cosebelle Mag e Cristina de Middel, che nel progetto Afronauts si immagina la Zambia nel 1964 alla conquista della luna, alla faccia di Stati Uniti e Unione Sovietica!

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_00

© Cristina De Middel

Si passa al Círculo de Bellas Artes con la mostra Photography 2.0, curata dall’artista Joan Fontcuberta. Ci si immerge in una riflessione sulla fotografia digitale con il progetto Data Recovery di Diego Collado, installazione fotografica composta da cornici su mensole. All’interno foto digitali, in un limbo tra memoria e oblio, in parte visibili, in parte sgretolate in pixel.

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_29

© Diego Collado

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_04

© Diego Collado

E dalla questione della conservazione del materiale fotografico e del ricordo, un pensiero vola al futuro della fotografia e alle parole del guru dell’informatica Alan Kay: “the best way to predict the future is to invent it!”. Quanto hai ragione, Alan.

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_20.jpg

© Michal Luczak /Sputnik Photos & Iñaki Domingo / NOPHOTO

Lo sapeva bene il collettivo polacco NOPHOTO quanto conta l’immaginazione, quando insieme al collettivo Sputnik, ha realizzato Mapping The Blind Spotsun progetto fotografico, ma anche grafico, espositivo ed editoriale. Documentaristi, i due collettivi studiano le rappresentazioni geografiche, i paesaggi e l’umanità di Spagna e Polonia, al fine di giocare con la loro rappresentazione stereotipata e ripensarla in termini di collage fotografici.

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_21

© Michal Luczak /Sputnik Photos & Iñaki Domingo / NOPHOTO

Vicino al boulevard Paseo de Prado troverete un po’ nascosto il Museo del Romanticismo Joan Vilatobà, nei primi del ‘900 uno dei maggiori esponenti spagnoli del pittorialismo. La sua fotografia è piena di simboli e di passioni, e la pelle degli amanti ritratti è semplicemente tonda e morbida come se fossero qui davanti.

© Joan Villatoba, 1904

© Joan Villatoba, 1904

Alla Casa de America, invece, si lascia la Spagna e si trovano alcuni autori sudamericani, come l’artista brasiliana Raquel Brust con la serie fotografica legata al progetto d’arte urbana Gigantos, composta da fotografie giganti dei residenti della città di São Paulo allestite all’interno del contesto urbano.

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_016

© Raquel Brust, 2013

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_08

© Raquel Brust, 2013

Al Centro de l’Arte Alcobendas, soffermatevi ad osservare la stranezza dei rituali quotidiani americani, al centro dello sguardo di Nancy Newberry, nata e cresciuta in Texas.

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_014

© Nancy Newberry, 2013

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_07

© Nancy Newberry

E infine chi ti trovo? Marilyn, anni 28, Las Vegas di Philip-Lorca diCorcia. Una fotografia da percorrere con lo sguardo in ogni dettaglio, dalle sopracciglia disegnate, al neo sulla guancia come la celebre diva di Hollywood, fino alle luci delle macchine sullo sfondo, perché riesce a raccontare più di un romanzo intero.

rifattigliocchiphotoespana2014_Cosebelle_13

© Philip Lorca diCorcia, 1992

 

Viva Madrid, viva PHotoEspaña2014. Nos Vemos!

 

PHotoEspaña2014- Madrid
Dove&Quando: Varie location. Organizzato da La Fabrica – Alameda, 9, 28014, Madrid – fino al 27 luglio 2014

_
La fotografia su Cosebelle Mag è RIFATTI GLI OCCHI