rifattigliocchijeffwall_Cosebelle_00

Jeff Wall è in mostra al PAC Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano fino al 9 giugno 2013 con la retrospettiva Actuality. Se non siete ancora andati, cercate un posticino libero nell’agenda. Alcune fotografie sono splendide anche riprodotte nei cataloghi, queste invece bisogna proprio vederle dal vivo, altrimenti vi perdereste la loro luce. Sono per lo più lightbox, e sono grandi. Opere in cui entrare, da osservare fino al più piccolo dettaglio dei mozziconi di sigaretta schiacciati sul marciapiede. Si tratta della prima retrospettiva italiana di uno dei fotografi che ha maggiormente messo in discussione e trasformato la fotografia contemporanea. In una intervista fatta al MoMA di San Francisco l’artista canadese spiega elegantemente il nocciolo della sua pratica fotografica: “I begin by not photographing. If I see something on the street I don’t photograph it. It vanishes as a potential photography, but it doesn’t disappear because I am a photographer. I do remember it”. Jeff Wall non fotografa la realtà che vede per strada, ma la registra, la ricorda e la ricostruisce in studio ancora più vera, con i dettagli che mancavano, con i giusti personaggi per la scena. Come in un set cinematografico, la ricerca che precede lo scatto è meticolosa e include ogni singolo particolare, dalla t-shirt al mazzo di rose. Il risultato di questa trasformazione della realtà è un’immagine altamente credibile al confine tra documento e finzione, che ci fa riflettere su questi due apparenti opposti.

© Jeff Wall, In front of a nightclub, 2006

© Jeff Wall, In front of a nightclub, 2006

La mostra, a cura di Francesco Bonami, sottolinea il pittorialismo del fotografo, che guarda alla modernità dei soggetti dipinti da Edouard Manet, le grandi dimensioni e la posa dei personaggi di Diego Velàzquez.

In particolare noi abbiamo notato un richiamo a un celebre dipinto di Manet, lo specchio!

© Jeff Wall, Ivan Sayers, costume historian, lectures at the University Women's Club, Vancouver, 7 December 2009. Virginia Newton-Moss wears a British ensemble c. 1910, from Sayers' collection

© Jeff Wall, Ivan Sayers, costume historian, lectures at the University Women’s Club, Vancouver, 7 December 2009. Virginia Newton-Moss wears a British ensemble c. 1910, from Sayers’ collection

Edouard Manet,  A Bar at the Folies-Bergere, 1882

Edouard Manet,
A Bar at the Folies-Bergere, 1882

Un consiglio. Davanti a Mimic spendeteci del tempo, tornateci e ritornateci ancora anche prima di uscire. Questa fotografia racconta più di quanto vi immaginate.

© Jeff Wall, Mimic, 1982

© Jeff Wall, Mimic, 1982

 

PAC – Milano
Dove&Quando: 
Via Palestro, 14 Milano – fino al 9 giugno 2013
Orari: lunedì pomeriggio fino alle 19.30 – dal martedì alla domenica 9.30-19.30 – giovedì fino alle 22.30 (ultimo ingresso un’ora prima della chiusura)