Mostrare la collezione di farfalle potrebbe essere una proposta sincera, specialmente se vi trovate nel Sussex. I simpatici inglesi che vedete qui sotto col cannocchiale al collo e il retino non sono dei crudeli cacciatori, ma degli esperti che studiano sui libri ma soprattuto sul campo. Fanno parte di una delle svariate butterfly associations – ci spiega la giovane fotografa spagnola Bego Antón – gruppi di persone che condividono la passione per le farfalle.

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

Le fotografie della serie Butterfly day di Bego Antón ritraggono con rispetto e dolcezza le farfalle e i loro ammiratori, dirigono il nostro sguardo sui dettagli, ci fanno sorridere e venir voglia di conoscere meglio queste creature. Scopriamo che le farfalle fanno parte del più ampio ordine dei lepidotteri, che include anche le falene, parola che deriva dal greco antico e significa letteralmente “ali con squame”. In sostanza il termine si riferisce alla polverina che ricopre le ali, che da bambini ci dicono di non toccare perché contiene le nervature che permettono alla farfalla di volare e respirare.

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

La vita della farfalla è particolarmente complessa perché il suo corpo si trasforma radicalmente ben quattro volte nel corso della vita: in principio è uovo, poi bruco, crisalide ed infine immagine. La fase in cui il bruco diventa farfalla è chiamato sfarfallamento e indica il momento in cui si prende il volo. In quest’ultima fase la farfalla vive una vita di piaceri, pensa solo a succhiare nettare dai fiori e accoppiarsi, lo scopo ora è procreare, per questo vivono uno o due giorni, al massimo una settimana. Evviva lo sfarfallamento!

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day

© Bego Antón, Butterfly day