Fashionality.

Al ritorno dalla pausa estiva vi abbiamo raccontato il nuovo progetto di Claudia Grassl e co., Les Belles Croix: con nostra grande sorpresa, pochi giorni dopo, ci è giunta la notizia che alcune delle foto che fanno parte di questa nuova piattaforma avrebbero trovato spazio alla galleria Camera16 di Milano. Durante l’inaugurazione di Fashionality, a cura di Francesca Spiller e Carlo Madesani, abbiamo varcato la soglia di questo spazio espositivo molto intimo e molto curato: oltre ad alcune immagini che già abbiamo avuto l’occasione di vedere su queste pagine digitali, è stato possibile ammirare il lavoro inedito di altri nuovi artisti e altre nuove artiste che hanno voluto utilizzare il mezzo fotografico per raccontare una propria visione della moda e della bellezza.

In particolare Fashionality vuole essere un progetto di ricerca che amplia la percezione della fotografia di moda, ancora molto tradizionale per certi versi, e ne allarga il raggio d’azione per abbracciare una molteplicità di immagini dallo stile personale.

L’obiettivo primario della fotografia di moda è quello legato al risultato commerciale, visto che serve un’immagine forte/studiata/valida a supporto del meccanismo di vendita di una tendenza o di un’idea di bellezza. Questo però non impedisce ad alcune di queste opere di rappresentare visioni, pensieri, osservazioni, sentimenti, stili di vita o ideali estetici: le medesime immagini diventano quindi strumenti moderni e polivalenti che raccontano le ispirazioni contemporanee e artistiche dell’ampio panorama internazionale della fotografia.

La scelta dei curatori è stata quella di affiancare ad autori più legati alla fotografia di moda, altri non comunemente associati a questa, ma le cui opere non apparirebbero fuori luogo se pubblicate in riviste del settore, anzi: avendo compreso la lezione dei grandi maestri che li hanno preceduti, propongono una celebrazione dell’individualità e dell’auto-espressione ma cercano in ogni caso di far vedere che la loro ricerca personale spesso si ispira al risultato di esplorazioni che vanno oltre i limiti dell’immaginario-moda stesso. I riferimenti sono vari e attraversano la storia dell’arte e della letteratura come anche i media digitali o la cultura della strada, senza mettere da parte la sessualità e la vita quotidiana.

La mostra è aperta dal 14 settembre al 27 ottobre 2012, dal martedì al sabato, dalle ore 15.00 alle ore 19.00 oppure su appuntamento.

Camera 16

Via Pisacane 16

20129 Milano

Pictures by:

1. Brea Souders

2. Andrea Artemisio

3. Claudia Grassl

4. Megan Cullen

5. Olga Cafiero

6. ScanderebechArt