William Eggleston.

Ha bisogno di ulteriori parole?

Non vi bastano le sue fotografie dai colori impeccabili e dalle atmosfere così “American Suburbia anni ’50”?

Io semplicemente avrei voluto essere lì, nell’esatto istante in cui trovava il maledetto triciclo, si inginocchiava, forse addirittura si sdraiava per terra, per scattare una delle immagini icona del Novecento.

Mannaggia, William. Quanto ci volevo essere.