Fly me to the moon

Fuggiamo dalla città gelida e raggiungiamo i giardini lunari di Jaqueline Di Milia. Troveremo elementi di paesaggio a noi conosciuti ma celati e sovrapposti in giochi di forme e colori.

Jaqueline ci guida all’utilizzo di uno sguardo che approfondisce e che indaga, e allo stesso tempo ci invita ad immaginare luoghi sconosciuti, proprio come lei stessa ha fatto.

Un progetto che si contrappone alla sua produzione quotidiana, che la vede impegnata a ritrarre tra i più importanti artisti, scrittori, musicisti e fashion designers. Qui il suo tumblr.