cosebelle_respiro_pensieri_01

Tutto ha origine dalla nostra mente. I nostri pensieri diventano la nostra realtà soggettiva. Per ognuno di noi la realtà soggettiva vale di più della realtà oggettiva (ovvero come sono in realtà le cose intorno a noi). La nostra mente è molto potente. Tutto ciò che pensiamo diventa la nostra realtà e poco conta ciò che succede all’esterno, perché quella che viviamo è sempre una realtà personale. Se noi pensiamo di valere qualcosa nella vita e lo pensiamo senza remore probabilmente riusciremo ad emergere nella vita. Se pensiamo di non valere tanto e di non meritare molto dalla vita sicuramente faremo fatica a farci valere e a ottenere qualcosa.
Noi sottovalutiamo il potere della nostra mente.

I pensieri influenzano il nostro corpo, la nostra salute, i nostri stati d’animo, i nostri comportamenti, i nostri risultati, influenzano l’ambiente e la vita in genere.
La nostra mente è strettamente collegata al sistema immunitario, al sistema nervoso e al nostro sistema endocrino. I nostri pensieri hanno la capacità di modificare i nostri equilibri ormonali e biochimici e di conseguenza la capacità di rafforzare o di indebolire il nostro sistema immunitario.
Più in generale si potrebbe dire che la nostra mente influenza i nostri risultati.
Che cosa succede quindi se riuscissimo in qualche modo a rallentare questo flusso confuso di pensieri, spesso caotico e destabilizzante, nel quale a volte ci sentiamo affogare e ci concentrassimo invece solo su stati d’animo positivi e rilassati?

cosebelle_respiro_pensieri_02

Cerchiamo innanzitutto di osservare da dove proviene il flusso di pensieri, di vederne, quasi come spettatori esterni, la sua rapida transizione e la combinazione di come appaiono e poi scompaiono. Carpite un pensiero dal nastro che scorre e contemplatelo. Notate come vi sentite alla sua presenza: tristi, depressi, felici, spaventati e così via.
Ogni pensiero che passa lascia un’impronta sul concetto che avete di voi stessi. Prima come osservatori e poi come contemplatori.
Presa coscienza di quanto sia potente quest’impronta, possiamo allora consapevolmente decidere di accantonare un pensiero e sceglierne uno diverso, un pensiero che ci permetta di sentirci meglio, di vedere il lato positivo di una situazione, che ci permetta di indirizzare in maniera creativa le nostre azioni.
Incoraggio ad iniziare l’abitudine di scegliere i pensieri che sostengono l’idea di sentirvi bene e di sintonizzarvi su quelle frequenze che vi mettono in contatto con le vostre emozioni positive, così da elevarvi ad un livello superiore di consapevolezza, che vi permetta di prendere in mano la vostra vita, prendendovi la responsabilità di scegliere di stare bene, di sorridere, di guardare con ottimismo, fiducia e apertura il presente che vivete ed il domani che si prepara ad essere vissuto.

cosebelle_respiro_pensieri_03