Il contatto con la Terra è un’esperienza sempre più rara oggi. Eppure camminare a piedi nudi dona una sensazione di diffuso benessere. Perché?

cosebelle_respiro_camminare_01

Secondo Martin Zucker, autore del libro “Earthing” (messa a terra), la camminata a piedi nudi favorisce il collegamento tra il flusso di energia elettrica della Terra e il nostro corpo.

La pratica di radicamento a terra attraverso i piedi è ben conosciuta nello yoga così come in altre discipline orientali. Il punto fondamentale è che lo scambio diretto tra la nostra pelle e gli elettroni che si accumulano sulla superficie terrestre serve a neutralizzare le molecole instabili nel nostro organismo, all’origine di molti danni fisici. Si tratta dei cosiddetti radicali liberi, il prodotto naturale ma tossico di alcuni processi metabolici del corpo umano. Fino ad ora ci siamo difesi contro l’attacco dei radicali liberi soprattutto attraverso il cibo: mangiando verdure fresche e frutta di stagione in particolare. Ma la scienza dimostra oggi che esiste un altro sistema molto efficace e non dispendioso: basta infatti camminare per 30 minuti al giorno a piedi nudi per neutralizzare la carica positiva dei radicali liberi, tornare in sintonia con la componente energetica terrestre e in sostanza ricaricare il nostro sistema immunitario.

Camminare allena inoltre il sistema cardiocircolatorio, aiuta a perdere peso e, se portiamo l’attenzione al respiro in maniera costante, è una forma meditazione in movimento che ci permette di scaricare pensieri ed emozioni liberando la “memoria interna” del nostro cervello, proprio come quando svuotiamo il cestino del nostro computer. Aiuta a riconnetterci con la natura e rallentare il ritmo per rientrare in sintonia con quello terrestre quando ne abbiamo bisogno. Incrementa la vitalità, armonizza e stabilizza i ritmi biologici di base del corpo, riduce l’infiammazione cronica e il dolore, inoltre, favorisce un miglior sonno.

Possiamo ottenere un’immediata ricarica di energia semplicemente camminando scalzi su un prato!

 cosebelle_respiro_camminare_02

La nostra terra, infatti, non è una sostanza inerte, ma un essere vivente che respira e vive. Il modo più antico ed efficace per ripristinare la salute del corpo è quindi quello di mettersi a piedi nudi sul terreno  e quindi.. via le scarpe! Non possiamo proprio farci mancare questo “bagno” di elettroni liberi e così straordinariamente benefico.