La cucina delle mamme, delle nonne, se non te la fai raccontare, poi, non te la mangi mica più!

Alice TV e la neonata Arturo, due delle emittenti woman-oriented che imperversano nell’etere satellitare, nel loro palinsesto invernale hanno deciso di puntare sulla Romagna, patria di Pellegrino Artusi. La prima con una comedy-food (Romagna mia) che ha tra le sue protagoniste una ex (?) pornostar, Selen, all’anagrafe Luce Caponegro, che qui mette a nudo le sue origini e le sue (altre) doti culinarie coadiuvando l’opera di una vera chef romagnola, Cristina Lunardini. Ricette e maliziosi battibecchi, ambiente famigliare, scollature generose, la rinomata accoglienza è servita. Tu sei la bella, tu sei l’amore…

Su Arturo invece viene mostrata l’altra faccia della Romagna, quella delle Azdore, ossia le massaie, le “reggitrici” della casa, che continuano a cucinare a legna, impastando a mano e senza gli ausili della tecnologia, che vivono a contatto con la natura e hanno ricordi di qualche decennio fa. Racconti e ricette diventano simpatici grazie alla mitica comica Maria Pia Timo, che a bordo della sua Vespa Teresa (da qui il nome del programma)  gira tra Cesenatico e Cervia, Lugo e Ravenna, e si fa ospitare a casa di queste arzille vecchiette che di energia ne hanno da vendere, eccome! Cucina tradizionale che più tradizionale non si può, strutto come se piovesse, evviva la Romagna, evviva il Sangiovese!

N.B. se vi capita di passare dalle parti di Forlimpopoli fate una visita a Casa Artusi. Per le abili curiose ci sono i corsi di cucina tenuti dalle Mariette, per le pigre gaudenti il ristorante con la cucina stagionale del territorio, e nel menù c’è persino il riferimento alla pagina corrispondente alla  ricetta originale ne “La Scienza in Cucina e l’Arte di Mangiar Bene” di Pellegrino Artusi (anno 1911, 15ma edizione).

p.s.:qui trovate delle belle illustrazioni di Miguel Herranz, un vero e proprio tributo alla cucina emiliano-romagnola.