Secondo appuntamento di Pregiudizi cosmetici, ossia abbiamo scelto un secondo prodotto con ingredienti non proprio naturali e l’abbiamo testato per 40 giorni di fila. Sarà vero quello che ci dicono le case cosmetiche?

Il prodotto di oggi è la BB cream Dream Pure della Maybelline per pelli miste o grasse.

Maybelline Dream Pure BB Cream 8 in 1, la recensione Maybelline Dream Pure BB Cream 8 in 1, la recensione

Si avvicina il bel tempo, il sole, le belle temperature e la sola idea di sovrapporre più di due prodotti cosmetici sul viso ci crea angoscia per cui, bando alle ciance, che si passi alle BB cream senza esitare. Se non sapete cosa sono le BB cream o non ne avete mai provata una vi rimandiamo alla nostra prima volta.

Ma torniamo al pregiudizio cosmetico: può una crema che ha come secondo ingrediente il tanto temuto Dimethicone essere un buon prodotto? Abbiamo testato la Dream Pure usandola dopo la routine quotidiana di cura della pelle. Vediamo una per una le proprietà elencate dalla casa produttrice e i nostri risultati.

Maybelline Dream Pure BB Cream 8 in 1, la recensione

Attenua le imperfezioni sin da subito: La Dream pure è abbastanza facile da stendere e lavorare sul viso con le dita, meno con i pennelli. Un solo strato uniforma abbastanza bene il colorito coprendo le piccole imperfezioni. La coprenza è media, per cui sarà necessario un correttore per le imperfezioni più evidenti, cosa normale per quasi tutte le BB cream disponibili in Italia.

Riduce le imperfezioni con il tempo: Forse è una affermazione un po’ forte o forse non ce ne siamo accorte noi, ma non abbiamo notato particolari miglioramenti. Quello che è certo, però, è che non ci sono stati nemmeno peggioramenti, cosa che avevamo dato data per certa vista la presenza di silicone nel prodotto. Con nostra somma soddisfazione la pelle ha mantenuto un aspetto sano e non è parsa particolarmente sofferente.

Oil-free, non grassa: Come tutte le BB cream tende a rimanere un po’ appiccicosa al tatto subito dopo averla applicata, ma non è pesante la sensazione sul viso. Basta solo applicare una cipria dopo circa 5 minuti dall’applicazione.

Minimizza i pori: Si, decisamente, ed è ovviamente tutto merito dei siliconi.

Purifica la pelle: Si e no. il Prodotto contiene il 2% di acido salicilico, ingrediente dalle altissime proprietà purificanti, ma non è un trattamento purificante vero e proprio, quindi non acquistatela per questo scopo.

Riduce i rossori: Si, li riduce abbastanza e uniforma abbastanza bene il colorito.

Idrata e leviga la pelle: Sempre grazie ai siliconi la pelle risulta molto levigata, ma sulle proprietà idratanti non ci scommetteremmo, per cui usate sempre la vostra crema idratante prima della Dream Pure.

Si adatta al colorito naturale: La Dream Pure è disponibile in sole due colorazioni: 01 medio-chiara e 02 medio-scura, troppo poche. Nel nostro caso la 01 è troppo chiara, la 02 è troppo scura, ma abbiamo scelto la 01 perché in generale è meglio andare sul più chiaro (per poi eventualmente uniformare con un po’ di terra o cipria colorata) piuttosto che abbracciare la filosofia Jersey Shore. All’inizio ci è sembrata una follia, la Dream Pure era quasi due tonalità più chiara, ma lavorandola con le dita si adatta meglio al colorito e diventa meno bianca di quello che sembra a primo impatto.

Maybelline Dream Pure BB Cream 8 in 1, la recensione Maybelline Dream Pure BB Cream 8 in 1, la recensione

Tiriamo, allora, un po’ di somme.

Pro: Facile e veloce da applicare con le dita, uniforma il colorito, attenua l’aspetto dei pori dilatati, non ostruisce i pori, non favorisce l’insorgere di altre imperfezioni, ha uno schermo SPF15, costa poco (circa 10 euro) ed è acquistabile anche nei supermercati.

Contro: Non opacizza e la pelle particolarmente oleosa tende a lucidarsi anche dopo 1 ora dall’applicazione senza cipria, poche le colorazioni disponibili.

Il nostro consiglio: Forse non c’è da avere così paura di questo prodotto, i nostri pregiudizi erano esagerati, ma tutto vale sempre e solo in virtù di uno step che non dovete mai dimenticare: struccatevi sempre a fondo, questo è il primo step della lotta alle imperfezioni.