Con limone e semi di papavero.

Quel vasetto di yogurt magro con lo 0,00001% di grassi è lì ormai da settimane. Anzi no. Dapprima era sul primo scaffale del frigorifero, poi, man mano che i giorni passavano era stato progressivamente degradato ed ora,che è in procinto di scadere è ben nascosto da montagne di cibi normocalorici. Che farne? Buttarlo, sperando di non farsi cogliere da un attacco acuto di sensi di colpa oppure trasformarlo in qualcosa di più gustoso?
E va bene… ogni tanto ci si potrà pure concedere qualche piacere!
Ecco allora come preparare un sofficissimo plumcake, leggero anche nel gusto, con giusto una nota acidula che lo rende davvero molto fresco.



Ingredienti:*

1 e 1/2 tazza di farina
400 ml di yogurt magro
1 tazza di zucchero
1/3 tazza di olio di semi
3 uova
la buccia grattuggiata di 2 limoni
2 cucchiaini di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di semi di papavero
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia

In una ciotola, setacciare la farina, il sale, il lievito e mescolarli con i semi di papavero. In una seconda ciotola sbattere le uova con lo zucchero, fino a farle spumare. Aggiungervi lo yogurt, l’olio, l’estratto di vaniglia e la buccia grattuggiata dei limoni. Riversarvi gli ingredienti secchi e mescolare velocemente.
Versare il composto in stampi da plumcakes imburrati e infarinati ed infornare per circa 20′ in forno preriscaldato a 180°.

* Nelle ricette di origine americana, le dosi sono spesso indicate in cups (tazze), unità di misura di volume. Dovendo mantenere la proporzionalità tra i diversi ingredienti, se non si dispone degli appositi misurini, sarà sufficiente utilizzare un mug o una tazza di dimensioni medie.