Una visita al giardino botanico.

La domenica è sempre un giorno un po’ “così”, piuttosto noioso, spento, indifferente. Ti svegli tardi ma decidi che almeno questa volta non passerai la giornata chiusa in casa, sul letto o divano, di fronte al computer o televisore; decidi di vestirti, anche con un po’ di cura, e uscire di casa. Però resta il fatto che sia domenica, che i negozi siano chiusi e il resto della gente abbia deciso di stare a casa; o in qualche bar.

Di certo non per strada, anche se rispetto ad una settimana fa le temperature sono quasi primaverili (quasi). A questo punto decidi che allora meglio godersi un po’ di pace e di tranquillità.

Ci vorrebbe un posto appartato per sedersi e leggere il libro che si stava rimandando da settimane perché troppo stanchi e/o troppo impegnati; o per passeggiare il tempo necessario a riattivare la circolazione delle gambe, reduci da una settimana sedentaria di lavoro quasi sempre davanti al computer.

Certo una scampagnata fuori città potrebbe accontentare tutte queste esigenze, ma senza fare tanta strada, non lontano dal centro, anzi molto vicino a dir la verità, si scopre un angolo piacevole altrettanto rilassato e appartato.

Un piccolo giardino botanico, niente di smisurato o imponente, quel tanto che basta da allontanarsi dalla strada e non sentire più alcun rumore. Vista la stagione i germogli delle piante fanno per il momento solo immaginare il turbinio dei colori in primavera.

Una fontana e un laghetto con tanto di pesci, targhette con nomi latini per ogni varietà di fiore o pianta e qualche panchina.

Seduti con un caffè, un libro, un amico, l’ipod o i propri pensieri.

Plantentuin Stad Antwerpen in Leopoldstraat 24