U ruccul.

U Ruccul

Detto così non suona molto invitante, per lo meno per chi, come me, non mastica granchè i dialetti del potentino.

Ma u’ruccul oltre ad essere una gioia per il palato è una ricetta tradizionale, la classica certezza che potrebbe sfornarti la nonna o la mamma, o, perchè no, qualsiasi anima femminile/maschile con una certa proprensione per i lievitati.

U’ruccul significa messo da parte, perchè la tradizione vuole che cresca nel forno a legna proprio di fianco al pane.

U Ruccul

Unico accorgimento: prendetevi il giusto anticipo.

Come ogni vecchia ricetta, u’ruccul ha bisogno di tempo per mostrasi in tutta la sua bellezza: quasi 10 ore di preparazione e qualche rinfresco in più per il vostro lievito madre.

Pochi ingredienti ancora e il gioco è fatto!

Ricetta dal blog Anice e Cannella personalmente rivisitata .

Ingredienti (dosi per 2 teglie rotonde)

400 g pasta madre idratazione al 100% rinfrescato 2 volte con farina manitoba

400 g acqua

400 g semola integrale di grano duro

200 g farina tipo 0

10 g sale

2 cucchiai di olio extravergine

Per condire:

150 g pecorino dolce

salsa di pomodoro condita con aglio e olio q.b.

origano secco

Preparazione

In una ciotola sciogliete il lievito madre con l’acqua, aggiungete le farine e lasciate 15 minuti in autolisi.
Riprendete l’impasto, unite il sale e l’olio, quindi impastate energicamente finchè risulterà tiepido al tatto, inseritelo in una grossa ciotola oliata, coprite con della pellicola e mettete in forno spento con la lampadina accesa.
Dopo 1 ora fate delle pieghe a libro, tipo 1, e riponete ancora coperto in forno spento con la lucina accesa.
Al raddoppio (circa 6 ore), prendete l’impasto e dividetelo in due pezzi, fate un’altra piega del tipo 1 e lasciate riposare 30 minuti, poi stendete nelle due teglie ben unte, cercando di non lavorare troppo la pasta.
Condite le focacce con la salsa di pomodoro già pronta e fate lievitare coperte da un canovaccio per circa 2 ore.
Accendete il forno a 250° C, spolverate con le scaglie di pecorino e l’origano, quindi infornate per circa 15 minuti.