Vorremmo tutte essere amiche di Amanda Jane Jones.

Dai, sul serio, sfatiamo questo luogo comune delle donne soloinvidiose che non vedono l’ora di spettegolare di tutte le tipe carine e di successo che vedono.
A riprova del fatto che noi femmine non siamo tutte acide arpìe, oggi vi parlo di Amanda Jane Jones, una che sembra avercele proprio tutte, le carte in regola per farci diventare un po’ invidiosette.

Prima di tutto è una bravissima graphic designer, che diplomatasi solo nel 2009 ha lavorato in ottimi studi un po’ dappertutto: Mucca Design a New York e 160over90 a Philadelphia, per esempio, e che attualmente si occupa della grafica del bellissimo Kinfolk Mag (proprio lui, quello delle sedie). In più, la nostra Amanda è pure carina, stilosa e simpatica. Nel suo blog, se vogliamo, possiamo spiare un po’ della sua romantica vita con il marito Cree.

Cree e Amanda sono la coppia meglio assortita del mondo, e a quanto pare fanno un sacco di cose insieme: vanno a raccogliere le mele, in giro per boschi, a pescare e altre mille cose che dette così sembrano le stesse attività dei vecchi sui colli piacentini, ma che nelle foto del blog sembrano in assoluto le gite più stilose del mondo. Insomma, non si può certo dire che non vorremmo essere amiche di questa giovane, talentuosa designer. Devo dire, però, che in realtà vorrei essere più amica di Cree: così avrei potuto essere invitata al suo trentesimo compleanno, ricevendo per posta la bellissima Party in a box!

Se gli invitati non vanno al compleanno, è il compleanno che va dagli invitati, ed è proprio a causa della lontananza fisica di molti amici che Amanda si è inventata un kit per festeggiare in differita il compleanno del consorte.

Dentro c’è un po’ di tutto: un’infografica che riassume i momenti salienti della vita del festeggiato, spille, coriandoli e cannucce. Un’idea da copiare per un party originalissimo che coinvolga gli amici che non vivono abbastanza vicini per trovarsi e brindare una sera. Il dettaglio più divertente? I baffi da ritagliare, che ricordano quelli, ovviamente invidiabili, di Cree.