Miope è bello.

Soffro di miopia da quando avevo 6 anni. Il mio primo paio d’occhiali aveva una montatura a farfalla in una improbabile fantasia mimetica color lilla; tutti mi prendevano in giro, ma io li adoravo. Con il passare del tempo le diottrie hanno continuato inesorabilmente ad abbandonarmi ed occhiali e lenti a contatto sono diventati il mio must have senza stagione.
L’ultimo paio d’occhiali si è frantumato sotto i miei occhi mentre mi infilavo le calze tre inverni fa. Non avendo da parte i soldi necessari per il rimpiazzo, mi sono abituata ad una vita da lente-a-contatto-dipendente.

David e Lars, due designer berlinesi, dopo aver fronteggiato problemi comuni a molte altre “talpe”, anziché rassegnarsi a prosciugare il portafoglio hanno fatto qualcosa di meglio: hanno creato OWL.

Ottima sostanza e pochi fronzoli, il brand di occhiali propone tre modelli – Eins, Zwei e Drei – dal gusto un po’ nerd in diverse varianti di colore.

La novità? Un’ottima qualità ad un prezzo accessibile. Così da permettere a chiunque di comprarsi non solo uno, ma due o tre paia d’occhiali. L’idea è appunto quella di creare un accessorio di moda, da poter cambiare a seconda della voglia e dell’umore, come fossero un paio di scarpe.

Voglia di shopping? Li trovate tutti online.