Finger painting sì, ma con l’iPhone.

Ne hanno parlato Gizmodo e Taxi Daily e anche noi stiamo aspettando la pubblicazione nel prossimo autunno del libro che raccoglierà i finger paintings digitali su New York di Jorge Colombo. L’illustratore in questione da diversi anni collabora con testate internazionali, una su tutte il New Yorker.

E proprio sul New Yorker era stata aperta una rubrica settimanale un paio di anni fa in cui si potevano vedere dal vivo le realizzazioni di queste piccole istantanee della città fatte con la famosa – si potrebbe dire ormai storica – app Brushes per iPhone.

Una parziale rivoluzione nella produzione artistica che riesce, grazie alle grandissime capacità di Jorge Colombo, a presentare di nuovo eco delle avanguardie storiche che rappresentavano la realtà riuscendo a far emergere i tratti significativi di ciò che veniva percepito. In questo caso il tratto veloce dello schizzo a matita piuttosto che di una pennellata riesce ad essere eseguito velocemente grazie ad un supporto digitale estremamente compatto e multifunzione.

Un tipo di arte che quindi è alla portata di tutti e, per scelta dell’artista stesso, di fatto potrà essere anche acquistata praticamente da tutti. Se siete interessati alle stampe infatti le trovate su 20×200.

Consigliatissimo da seguire il profilo su Tumblr di Jorge Colombo: JC/flashback.