Un nuovo cafè ha aperto da poco in città.

Non che ce ne fosse davvero bisogno e senza nulla di davvero nuovo o esclusivo Kolonel Koffie può essere considerato un locale come un altro. Poi però si inizia a far caso ai dettagli, ed ecco che si apprezza l’arredamento accogliente e caldo, la tappezzeria retrò, il piano terra più minimale e contenuto rispetto al primo a cui si arriva con una scaletta a chiocciola, arredato invece con mobili vecchi in legno.

La selezione sul menù è piuttosto interessante ma per scaldarsi per bene durante l’inverno e togliersi qualche sfizio non c’è niente di meglio una grossa tazza di quello che loro chiamano semplicemente Latte abbinato a cioccolato bianco, cioccolato fondente o al latte, zenzero, miele e quant’altro.

Questa bevanda dal nome ingannevole non è altro che l’equivalente di un nostro latte macchiato o cappuccino, ma in taglia grande; un vocabolo a cui mi sono dovuta abituare dopo la decima risposta positiva alla domanda: “Ma dentro c’è anche del caffè giusto??”

E poi ci sono i muffins fatti in casa. Punto. Non c’è da aggiungere altro. Se non che le “scorte” esauriscono molto in fretta!

L’insieme risulta quindi molto piacevole anche solo l’attenzione alla grafica del logo e del menù.

Nel centro storico, a pochi passi da Groenplaats, free wi- fi, ha aperto da poco ma è già frequentato dalla gente che potremmo reputare “giusta” ma anche dalle famiglie (“giuste” anche quelle).

Un posto da scoprire prima che lo facciano tutti gli altri.

Kolonel Koffie, Grote Pieterpot straat 38, 2000, Antwerp