So…rustic!

Da grande farò un rustico vero di quelli che fa la mia nonna avellinese o la mamma beneventana della mia sorella acquisita. Da grande. Lo giuro. Per ora cerco di entrare comunque nelle loro grazie con un rustico plum cake. Semplice semplice. Care nonne e mamme del sud vogliatemi bene anche se c’ho messo un’ora e non un giorno intero!

Ingredienti
300gr di farina
1 bustina di lievito
3 uova
1 tazza di latte
1 tazza di olio di semi di arachide*
150gr di provola dolce
180gr di pancetta affumicata
parmigiano reggiano
sale e pepe

In una ciotola montiamo le uova con sale pepe e olio a filo, poi aggiungiamo la farina con un setaccio in modo che non si formino grumi e il lievito, aiutandoci con il latte ogni volta che il composto sembra essere difficile da mescolare.

Quando abbiamo ottenuto un impasto denso e omogeneo aggiungiamo provola, pancetta e parmigiano e mescoliamo.

Versiamo il composto in una terrina da plumcake che abbiamo rivestito di carta da forno e cuociamo per circa 30 minuti in forno a 180°.

Note di regia: Il plum cake può essere arricchito, da bravo piccolo rustico, con uova sode, mortadella, salame. Insomma, tutto quello che la vostra mente libidinosa malata pensa potrebbe andar bene.

*non sono abituata a usare olio che non sia extravergine d’oliva. ma dopo aver cannato una maionese perché convinta di poter usare l’extravergine, questa volta mi sono affidata ai consigli. e devo dire che ha funzionato!