La poesia di un incontro mancato.

Per gli americani, Craigslist è la bibbia.
Non c’è nessuna necessità che non venga risolta scorrendo le pagine di questo sito sproporzionato – e che non si è preoccupato di evolversi negli anni, perchè simple is better: che cerchiate un cavallo di balsa, un cavallo vero, una casa, un passaggio o un paio di occhiali anni ’70, uno yogi, non c’è nessun’altra destinazione.

Così, naturalmente, Craigslist è diventato anche il luogo in cui si cercano gli incontri mancati. Il luogo a cui ci si affida per ritrovare quelle mani che ci hanno sfiorate in metropolitana, quella ragazza triste dal cappello a coniglio, quell’uomo misterioso che passeggiava sul ponte di Williamsburg portando cane e bicicletta, e con cui abbiamo avuto – o almeno crediamo – uno scambio silenzioso di sguardi ad altissimo voltaggio, o il vicino di casa, mai visto ma che ci ha conquistate con la musica ad alto volume attraverso il muro.

Migliaia di persone affidano al sito le loro illusioni romantiche, e Sophie Blackall, un’illustratrice dalla mano delicatissima, da qualche anno ha iniziato a sceglierne alcune e a lasciarsi andare interpretando a modo suo lo scenario di alcuni tra questi incontri, i protagonisti, le situazioni descritte, ricavandone immagini languide, surreali, liriche di connessioni perdute e domani immaginati.

Il suo blog Missed Connections raccoglie tutte le illustrazioni, e da poco è uscito anche il libro.