Tutti pazzi per l’Expo. E Milano? La città, che per 6 mesi ospita la kermesse internazionale, è stata lungamente al centro di molte polemiche. Molte sono state le critiche sui ritardi nel completamento dei lavori, sulle scelte fatte, sullo scopo stesso della manifestazione, fino a sfociare in violenti scontri a una settimana dall’inaugurazione. Ma l’Expo c’è, è stata inaugurata, e già turisti e curiosi affollano lo spazio espositivo di Rho Fiera.

MILANO SI FA BELLA PER EXPO_ExpoMilano2015_CosebelleMagazine_02

MILANO SI FA BELLA PER EXPO_ExpoMilano2015_CosebelleMagazine_04

Occasione di rilancio economico, l’esposizione universale ha attirato numerosi capitali nella città lombarda che potranno dinamizzare ugualmente Piazza Affari.  Solo l’investimento pubblico ammonta a 1,3 miliardi di euro, cui si sono aggiunti 0,3 miliardi di finanziamenti privati. Finanziamenti che hanno permesso di dare nuovo lustro a splendidi monumenti cittadini, un po’ offuscati dallo smog. E che solleciteranno numerosi turisti che, approfittando dell’Expo, potranno poi apprezzare i numerosi tesori cittadini. Un esempio tra tutti: Porta Nuova. Data la sua posizione strategica in uno dei quartieri più chic della città, certo non le si addiceva il colorito un po’ spento e grigiastro, frutto dello smog cittadino. Restaurata, adesso troneggia chiara e fiera all’imbocco della via Manzoni, una delle strade cardine del rinomato quadrilatero della Moda, situato appunto tra via Manzoni, via Montenapoleone, via della Spiga e Corso Venezia. Nella stessa scia di dinamismo e ricadute positive degli investimenti legati all’Expo, si impone la Darsena.

MILANO SI FA BELLA PER EXPO_ExpoMilano2015_CosebelleMagazine_00 (1)MILANO SI FA BELLA PER EXPO_ExpoMilano2015_CosebelleMagazine_03MILANO SI FA BELLA PER EXPO_ExpoMilano2015_CosebelleMagazine_07
All’ingresso dei Navigli, tradizionale centro nevralgico della movida cittadina, una vasta area parcheggi offuscava il lustro dei canali della città. Un’area pedonale, un mercato coperto, e diverse attività sportive sull’acqua, si offrono ora a turisti e cittadini, restituendogli un pezzo della città fin ora lasciato inutilizzato. Ed è proprio il turismo uno degli assi di sviluppo economico cui l’Expo può dare nuovo slancio. Le ricadute economiche legate ai flussi turistici sono stimate a 5 miliardi di euro.

MILANO SI FA BELLA PER EXPO_ExpoMilano2015_CosebelleMagazine_06

MILANO SI FA BELLA PER EXPO_ExpoMilano2015_CosebelleMagazine_01

MILANO SI FA BELLA PER EXPO_ExpoMilano2015_CosebelleMagazine_05

Uno studio congiunto della Camera di Commercio con gli analisti della Bocconi, inoltre, dimostra che circa 60 mila persone saranno impiegate nel 2015 al servizio della kermesse che, solo nella prima settimana di apertura, ha già toccato i 500 mila visitatori.

[Articolo a cura di Simona Pizzuti]