Croatian Holiday 2012 | Croatia – as it is – designer Superstudio – Ira Payer, Maša Poljanec, Andro Giunio

E’ tutto organizzato. Via facebook avete riagganciato il compagno di classe delle medie, ora alla Bocconi: è disposto ad offrirvi un giaciglio milanese. Il biglietto lowcost per Bergamo Orio al Serio lo avete stampato e sistemato nella tasca del trolley. Siete pure in grado di ripetete le fermate della rossa, la verde e la gialla come la tabellina del 5 in II° elementare. Insomma, ve ne state in attesa dell’inaugurazione del Salone Internazionale del Mobile 2012 tranquilli e beati… se non fosse per quella domanda, la stessa che puntualmente attanaglia migliaia di architetti, designer, aspiranti tali e appassionati del genere:  ma io, una volta lì, cosa devo fare/vedere/ascoltare/fotografare?

Croatian Holiday 2012 | Plupa (Buoy + bench) – designer Jaša Zelmanović & Jelena Azinović

C’è chi non può fare a meno della guida cartacea allegata al mensile preferito, chi ha i suoi punti fermi (è noto come il mondo si divida sulla questione “FieraMilanoRhoVS Fuorisalone”), chi attinge dagli inviti via mail, fidandosi delle newsletter cui si è iscritto anni fa. Quanto a noi, vi abbiamo raccontato di come la parola “collaborazione”  riecheggerà per Ventura Lambrate, dei 120 mq di green carpet con cui sarà trasformata la Stazione Garibaldi e dell’architetto e designer Filippo Francescangeli, tra gli esordienti del Salone Satellite. Ma vogliamo prepararvi ancora: ecco altre 7 cosebelle da fare/vedere/ascoltare/fotografare durante la Milano Design Week 2012.

1. Un’incursione in casa d’altri. Citofonate e vi sarà aperto. Anche quest’anno sabato 21 aprile, dalle 17 alle 22, al terzo piano di via Tortona 2 – interno 41c – si tiene MYPLACE,  la mostra/festa allestita in 100m², proprio all’angolo con via Savona. Se non ci credete date un’occhiata a cosa è successo lo scorso anno o alla pagina facebook.

Croatian Holiday 2012 | The Void – designer Nikolina Jelić:  la tecnica tradizionale di tessitura di reti di pescatori è impiegata in questo tavolo, utilizzabili per interni ed esterni, dotato di “vani” contenitori

2. Una vacanza in Croazia. Qual è l’idea della Croatian Designers Association?  Un’ uguaglianza:  Croazia= il più bel tratto di Adriatico esistente+estate+sole. E’ curata da Ivana Borovnjak e Roberta Bratović  “Croatian Holiday 2012 – Design Tourism“,  la sorprendente mostra con prodotti ispirati al turismo, da non perdere a Ventura Lambrate, al numero 8 di via Privata Oslavia.  Venti  giovani designer croati partecipano all’evento con creazioni destinate al tempo libero, a metà strada tra souvenir, installazioni urbane e ready-made.

3. Una festa di compleanno. Gli anni, sessanta, li compie Moroso, azienda friulana produttrice di poltrone, divani e complementi d’arredo per la quale hanno progettato, tra gli altri, Carlo Colombo, Ron Arad e Patricia Urquiola. Presentatevi pure senza regalo al secondo degli appuntamenti promosso durante questo anno di festeggiamenti: nello spazio di via Pontaccio prenderà vita – dal 17 al 22 aprile – l’installazione “La via del Drago d’Acqua” dell’architetto cinese Zhang Ke, il “papà” di standardarchitecture. Il Dragone, segno sotto il quale è nata Moroso, simboleggia il cambiamento, assicura fortuna e il giusto equilibrio tra creatività e intelligenza; ogni 60 anni si trova in abbinamento con l’Acqua, a sua volta emblema di intuito e trasformazione. Ad maiora!

4. Prepararsi a “La fine di un mondo”. Per ottenere il massimo dal soggiorno meneghino, si può prendere parte al ciclo 2012 dei Future Vision Workshops di Future Concept Lab, al via proprio in concomitanza con la Milano Design Week 2012. Sono quattro i seminari proposti per elaborare uno scenario nuovo e creare mappe conoscitive in linea con i cambiamenti in corso.  Il primo, dal titolo “La mappa delle estetiche“, si terrà giovedì 19 aprile, dalle 9.30 alle 17.30, al Teatro Litta in Corso Magenta, 24 a Milano. Tutte le info al sito.

5. Un viaggio nel tempo (fino agli inizi del secolo scorso). E’ la grande novità del FuoriSalone: Porta Venezia in Design-Liberty è il circuito che promette di unire design, arte ed eredità architettonica attraverso 24 tappe, tra showroom, negozi design e gallerie d’arte e un focus su 16 meravigliosi edifici Liberty. “Milano è una bellezza nascosta. (…) Chi non è curioso o non ha avuto l’occasione di entrare nei palazzi, nei giardini nascosti, di girare e farsi raccontare da chi sa… non conosce Milano e continua a sostenere che non sia <bella>”, racconta Nicoletta Murialdo, ideatrice del progetto. E’ la meta irrinunciabile per sfatare uno dei più longevi luoghi comuni.

6. Celebrare il Giappone. E’ sufficiente un solo nome per rappresentare un intero paese? Probabilmente no, ma una delle grandi certezze della MDW2012 resta la facilità con cui ci si potrà imbattere in un prodotto firmato Nendo, studio nipponico di cui abbiamo presentato l’idea dell’ “1%“. Talmente tante creazioni che l’immagine ne racchiude solo una selezione (a sinistra alcune delle anteprime Nendo per il Salone 2012, a destra le rispettive aziende produttrici).  Brasile, Francia, Polonia, Belgio, Danimarca ed Austria, con le loro collettive nazionali, riusciranno a farsi valere?

7. Mangiare tutti insieme in famiglia. Largo ai piccoli in cucina grazie a Peridea e al progetto Kids in Kitchen, realizzato in sinergia con la graphic designer Flavia Ruotolo. Gli stickers murali realizzati in tessuto, totalmente ecologici, al FuoriSalone 2012  saranno presentati in una veste domestica. Tre le ambientazioni proposte, Breakfast, Cooking e Kitchen Garden, ciascuna costituita da elementi modulari, combinabili in svariate configurazioni. Kidsroomzoom! 2 – 17 – 22 Aprile 2012 | Milano, via Mellerio 1 – MM2 S. Ambrogio | ore 11 – 19