Tra arte e fotografia.

Il duo giapponese composto da Zoren Gold e Minori Murakami si è formato ormai tanti anni fa, quando i due si sono incontrati per la prima volta a Los Angeles. Da quella volta (era il 2000) hanno lavorato insieme senza sosta. Hanno avuto clienti tra cui Coca Cola, Kool, Motorola, Melissa, Canon, Universal Records, Warner Bros Records, eccetera. Realizzato editoriali per Vogue Japan, Velvet, Elle, Dazed&Confused, Grafik, Varoom, Cream (e di nuovo) eccetera. Ritratto celebrities quali Gwen Stefani, Lily Allen, Sheryl Crow, Oasis, Green Day, Radiohead, Marilyn Manson, Chemical Brothers, Tears for Fears (e ancora) eccetera.

Il loro approccio surreale alla fotografia di moda -e non solo di moda- li ha portati a trovare uno stile personale, mescolando tecniche e metodi tra collage, grafica, illustrazione ed effetti plastici 3d con un risultato che delizia la vista. È come tuffarsi in un bel sogno tutto pieno di luci brillanti e colorate.

Esiste anche un libro, “Object that dreams” edito nel 2006 da Die gestalten verlag (bellissimo, ce l’ho). Tutto da godersi. E da non svegliarsi.