Alla scoperta di Mammachilegge!

Mettere a soqquadro la cantina dei miei genitori alla ricerca di tutti quei libri che io e le mie sorelle sfogliavamo e leggevamo da piccine: ecco come ho trascorso i primi mesi della mia gravidanza. E difatti, ora, mi ritrovo gran parte degli scaffali della libreria di casa occupati da volumi di favole e fiabe dai dorsetti consumati, mordicchiati e vestiti di scotch (quello marrone intendo! I washi tape, tutti colorati e fighettini, negli anni Novanta risultavano non pervenuti in questa parte di mondo!).

Cosa leggere ai bambini, fin da piccolissimi?

Non so esattamente quale strana patologia mi abbia colpito, ma avevo l’ansia di non riuscire a reperire libri del calibro di quelli che i miei genitori compravano e leggevano a me. Ma con un po’ di ricerca mi sono ricreduta e ho trovato molte realtà dedicate a un’attenta letteratura per l’infanzia. Tra queste, una delle più strutturate è Made in Puglia ed è formata da due super mamme lavoratrici. Grazie alla vittoria di un bando regionale, Laura e Paola hanno dato vita ad un progetto chiamato Mammachilegge!divenuto anche un e-commerce narrativo e punto di riferimento per genitori, come me, presi dall’ansia dell’acquisto del libro giusto. Andiamo a conoscerle e a scoprire i loro consigli.

“Siamo due donne, due appassionate di illustrazioni, libri per bambini e del fatto a mano e siamo due mamme”. Laura e Paola 

Intervista a Mammachilegge! 

Laura e Paola, dalla lettura ad alta voce in parchi e giardini siete arrivate alla creazione di un e-commerce narrativo: ci raccontate, fin dalla nascita, il progetto MammaChiLegge!?
Mammachilegge! nasce dall’esigenza di condividere del tempo di qualità con i propri cari,  un modo sano e pulito di trascorrere qualche ora in compagnia di un buon libro, una merenda e una coperta. Io e Laura, entrambe lavoratrici super impegnate, dovevamo dare voce alla nostra passione includendo quelli che erano i nostri valori e riportandoli agli altri nella forma più immediata possibile.

Cosa c’era, dunque, di più semplice e divertente nella combinazione di libri e merenda, di ritrovare il gusto e la magia della lettura ad alta voce?

Ma questo non poteva rimanere fine a se stesso: dovevamo poter garantire una lettura di qualità, sopperire alla difficoltà di trovare tempo per la scelta di un buon libro. E, allora, ecco l’e-commerce narrativo, pronto e immediato nella fruizione, voce per chi non ha modo di dedicare ore nella ricerca, ma pochi minuti per un acquisto consapevole.

Come mai nell’era degli e-book, dei bambini incollati ai tablet e della googlizzazione sfrenata che permette di reperire informazioni alla velocità della luce, avete deciso di credere ancora nella “lentezza” dei libri in formato cartaceo?
Per il gusto della scommessa. Ci sono cose che evolvono, ma i libri rimarranno sempre un oggetto d’arte, di culto e di bellezza, un ricordo indelebile. Una foto salvata su smartphone andrà persa, un’istantanea, invece, rimarrà incorniciata per sempre e tramandata.

I libri manterranno sempre il loro posto nelle case di tutti, rappresentano una scommessa col tempo.

Nella vostra vetrina on-line avete anche una sezione dedicata alla maternità. C’è stato un libro che vi ha aiutato o avete sentito vicino in gravidanza?
Paola – Sicuramente uno dei libri che mi ha accompagnata è stato Eccoti qua! di Mirjana Farkas. Credo di non aver mai versato tante lacrime quante tutte le volte che ho sfogliato quelle pagine, semplice e poetico come solo un libro può essere.

Mirjana Farkas, “Eccoti qua!”, Edizioni Orecchio Acerbo

Laura – Il libro a cui sono più affezionata è Il mio primo viaggio di Paloma Sànchez Ibarzàbel con illustrazioni di Massimiliano Di Lauro. L’ho comprato mentre aspettavo Irene. È un libro di una delicatezza incredibile: racconta, tramite le parole e le immagini, quello che secondo me succede veramente dentro la nostra pancia quando aspettiamo un bimbo o una bimba.

Paloma Sànchez Ibarzàbal, “Il mio primo viaggio”, Logos

Quali caratteristiche deve avere un buon libro per l’infanzia?
Grazie per questa domanda! I libri per l’infanzia devono essere dei bei libri, fatti bene e sono da scegliere con attenzione. Immagini e testo devono essere in equilibrio. Non scegliere mai rispetto alla “tematica”, evitare i libri manuali! I libri devono fare domande non dare risposte, domande che possono far crescere o appassionare i bambini e le bambine.

Quale libro non può proprio mancare sul comodino di un bambino?
Tutti i bambini dovrebbero avere sul comodino è Piccolo giallo e piccolo blu di Leo Lionni – Babalibri Edizioni. E sicuramente Nel paese dei mostri selvaggi di Maurice Sendak, finalmente di nuovo disponibile grazie ad Adelphi.

Quali consigli vi sentite di dare a tutti quei genitori che vogliono trasmettere ai propri figli la passione e l’interesse per la lettura?
Dedicatevi del tempo per voi, tempo per capire chi sono i vostri figli, cosa desiderano davvero. Quali animali vorrebbero essere e che colore userebbero per colorare il cielo. Prendetevi del tempo per leggere con i bambini, leggete con loro e per loro fin dalla pancia. Così si mettono le basi per una relazione, un momento dedicato solo a voi e al vostro bambino, una bellissima routine che vi accompagnerà nella crescita del bambino o della bambina

Ultima domanda: qual è il vostro libro del cuore?
PaolaShh! Abbiamo un piano di Chris Haughton è il mio libro. Il primo di mio figlio, quello che lo ha accompagnato fin dai suoi primi giorni, il primo regalo della mia socia Laura per lui… E lui lo ha tramandato al suo fratellino. Ecco cosa significa amare i libri: condividere il principio di ogni cosa.

LauraIl leone e l’uccellino di Marianne Dubuc per Orecchio Acerbo. Abbiamo prima sentito la storia (in realtà io ascoltavo dalla porta) raccontata dalla zia di Irene. Innamorate di questa storia, sentita tante tante volte dalla voce della zia, abbiamo deciso di comprare il libro: lì l’amore è diventato ancora più grande. Una storia delicata pagina dopo pagina. Garantisco che ve ne innamorerete anche voi.

Photo Credits: MammaChiLegge!

__

MAMMACHILEGGE! è su Facebook e Instagram