CON RIDUZIONE DI LIQUIRIZIA E MANDORLE FILETTATE

Chi l’ha detto che la liquirizia si sposa soltanto col dessert?

Questo magico ingrediente della Natura tipico del Sud Italia, pur essendo un alimento complesso e pungente, trova il suo utilizzo anche in cucina.

Come?

Una bella riduzione alla liquirizia per accompagnare un piatto agrodolce.

E qui sotto vi spieghiamo come prepararla.

INGREDIENTI (Per due Persone)

-2 parti di maiale (potete usare le spuntature o le braciole)

-4 cucchiaini di miele millefiori

-un po’ di farina debole ’00

-1 Scalogno

-Qualche rotella di liquirizia

-Mandorle Filettate

-Olio, Sale Grosso & Pepe Bianco in grani

PROCEDIMENTO:

Prepariamo la riduzione di Liquirizia: Mettiamo in una casseruola lo scalogno intero con i grani di pepe, un cucchiaino di miele millefiori e una noce di burro.

Lasciamo scaldare per un poco, aggiungiamo un goccio d’acqua ed uniamo le nostre rotelle di liquirizia.

A questo punto facciamo cuocere a fuoco dolce.

Le rotelle si scioglieranno poco a poco sprigionando il loro aroma: la riduzione sarà pronta quando raggiungerà la giusta consistenza, ovvero si presenterà densa e ben amalgamata.

Ed ora passiamo al maiale: in una padella antiaderente fate scaldare qualche cucchiaio di olio e tuffatevi il maiale ben infarinato.

Lasciate dorare il maiale a fiamma alta, quindi abbassate il fuoco, unite 3 cucchiaini di miele, qualche grano di pepe, un pizzico di sale e lasciate cuocere per circa 20 minuti.

Siamo pronti!

Adagiamo la carne su un piatto da portata, lacchiamola con la riduzione di miele che si è formata in cottura e completiamo con grani di pepe, sale grosso e mandorle filettate.

Terminiamo con la nostra bruna riduzione di liquirizia.

Il gioco è fatto!