Ieri sera Lydia Lunch ha suonato al Cox 18, a Milano.

E’ una leggenda! E per questo mi aspettavo un pò più di impegno da parte del pubblico e invece, al posto di latex e chiodi ho visto solo Converse e Levi’s candeggiati, non 501. Almeno lei, Lydia, non ha deluso: nella sua uniforme nera è stata fedele alle sue origini punk, con un occhio di riguardo alle tendenze attuali. Spero che i “punk milanesi”prendano qualche spunto dalla Lunch e capiscano che un piccolo sforzo dura a lungo. (E per favore iniziate a usare i deodoranti.)