LunedìNoMeat_Cosebelle_00

Di questi tempi è tutto un gran parlare di vegetarianesimo, di veganesimo e di regimi alimentari più o meno pazzoidi che escludono questo o quell’alimento, che suggeriscono di non mangiare più dopo le 16.00, di farsi di tisane per settimane, di ingurgitare biscotti ma solo a testa in giù…

Il nuovo anno è sempre carico di buoni propositi, è un momento in cui tutti sentiamo un po’ il bisogno di disintossicarci dai bagordi delle feste e di riprendere il controllo della nostra vita e della nostra dieta, per prenderci cura di noi stessi e per sentirci meglio.

Io sono vegetariana, questa non è una novità, ma non sono qui per convincervi che il mio regime alimentare sia quello giusto e neanche per dirvi cosa dovete mangiare, come e quando.

Credo però che sia fondamentale che ognuno di noi cerchi di alimentarsi con coscienza, in modo corretto e bilanciato, senza ossessioni, moderando gli eccessi e ascoltando il proprio corpo. Sempre, non solo con il nuovo anno.

Ed è proprio sulla scia di questa convinzione che oggi vi parlo di un’iniziativa che sta facendo il giro del mondo e che è arrivata anche in Italia: Lunedì no meat- niente carne per un giorno trae ispirazione dal movimento globale Meatless Monday, nato negli Stati Uniti nel 2003 ed attivo già in 36 Paesi (Australia, Corea, Norvegia, Bolivia, Cile, Honduras, Ungheria, Indonesia, Giamaica solo per fare qualche nome) al quale si sono ispirati anche altri movimenti come ad esempio il Mercoledì Veg e il Meat Free Monday firmato Mr Paul McCartney.

LunedìNoMeat_Cosebelle_01

Non siate prevenuti perché a parlarvene è una vegetariana, piuttosto fermatevi un secondo a pensare a quanti pasti della vostra settimana sono a base di carne (sì, anche il prosciutto nel toast è carne, anche il guanciale nell’amatriciana e l’hamburger nel panino del sabato sera!). Ve n’eravate resi conto? La nostra dieta mediterranea – tutta cereali, frutta, verdura e legumi – ci offre un aiuto fondamentale per scoprire tante alternative semplici e gustose ai piatti a base di carne e non può che essere un ottimo punto di partenza per impegnarsi a partecipare al movimento Lunedì no meat: un solo giorno senza carne ne riduce il consumo del 15% aiutando enormemente a ridurre inquinamento, malattie croniche, a preservare riserve naturali quali acqua, combustibili fossili, suolo ed elettricità, a garantire una migliore distribuzione delle scorte alimentari.

LunedìNoMeat_Cosebelle_02

Non stiamo parlando di scelte radicali o di proibizioni assolute, solo di fare un piccolo passo con consapevolezza e di prendere coscienza del fatto che ognuno di noi, nel suo piccolo, può fare la differenza, per se stesso e per gli altri. Siate curiosi, assaggiate, riscoprite i piatti della tradizione, cambiate i vostri menù anche per un solo giorno alla settimana: fra zuppe di cereali e legumi, piatti di pasta e risotti colorati e ricchi di verdure, dolci leggeri alla frutta e macedonie il vostro lunedì senza carne saprà deliziarvi senza nemmeno un rimpianto.

E se volete qualche idea per i piatti meat free potete curiosare fra le ricette veg su Cosebelle!

Per info sul Lunedì no meat:

www.lunedinomeat.it

info@lunedinomeat.it

https://www.facebook.com/lunedinomeat