Come ti ricompongo la memoria.

The Collective Snapshot è un progetto fotografico di Pep Ventosa, con cui il fotografo vuole rendere omaggio alla più resistente e longeva forma di fotografia esistente: quella turistica.

In queste immagini, attraverso la sovrapposizione di decine di scatti con lo stesso soggetto – un luogo iconico, un monumento, uno scorcio prepotentemente turistico, come la torre Eiffel, la Statua della Libertà, il ponte di Rialto, il Taj Mahal – da angolature e punti di vista sempre leggermente diversi, viene alla luce un nuovo luogo, una ricombinata astrazione dei posti in cui siamo stati e di ciò che abbiamo visto, allo stesso tempo nuovi e ben radicati nella memoria, in una celebrazione della nostra memoria collettiva.

Sulla stessa linea, forse ancora più interessante è il lavoro di Corinne Vionnet: mentre Ventosa utilizza solamente foto scattate da lui medesimo, Corinne invece utilizza, e per uno scopo differente, centinaia di immagini recuperate dalla rete che ritraggono esattamente lo stesso soggetto: naturalmente, si tratta sempre di luoghi ad alta densità turistica.

Nella serie Photo Opportunities, la sorpresa è rendersi conto attraverso le immagini di come le persone, nell’immortalare un ricordo personale da portare a casa in memoria di un’esperienza, scelgano regolarmente di scattare dalla stessa angolazione e posizione, quasi ci fosse una conoscenza comune, impalpabile e precisa nell’inquadrare un simbolo riconosciuto, generando un archivio quasi infinito di immagini pressochè identiche ma, allo stesso tempo, fortemente originali e individuali.
Come a dire: uno, nessuno e centomila sguardi di viaggiatori, tutti puntati nella stessa direzione.
Vediamo tutti allo stesso modo o siamo condizionati da una coscienza collettiva che ci spinge a puntare l’obiettivo verso un elemento già conosciuto?
E per quale ragione ci sentiamo inevitabilmente spinti a scattare immagini spersonalizzate degli stessi identici luoghi, ancora ed ancora, quando le stesse sono ora ampiamente disponibili ovunque le si cerchi?