Lindsey Adelman e il suo team realizzano ogni lampada nel loro studio di Manhattan. L’atelier è aperto alle visite: potenziali clienti o designer curiosi sono ugualmente bene accetti e l’atmosfera che vi si respira è quella del laboratorio sperimentale. In effetti anche in questo caso possiamo parlare di design, ma non esattamente di disegno industriale: la progettazione di Adelman è un servizio in prevalenza ‘made to order’ che offre in collezione candelabri, lampade a sospensione, a parete e da tavolo. Strutturare la filiera produttiva là dove si progetta sembra essere la linea guida che genera valore aggiunto sul risultato finale. Lavorare a stretto contatto con un gruppo di fornitori locali e artigiani di alto livello (un mix che comprende soffiatori di vetro, cromatori e carpentieri) ha permesso all’attività di evolvere naturalmente nel corso degli ultimi cinque anni. Questo raffinato processo di manifattura, in addizione ad un approccio ‘su misura’ al prodotto sono i segni distintivi del modus operandi di Lindsey e dei collaboratori.

L’interesse per la combinazione del fatto a mano con ciò che è realizzato dalle macchine e  dell’organico con il geometrico sono alla base di un’estetica fortemente riconoscibile. Allo stesso modo la collaborazione con i clienti è cosa gradita per Adelman e molte di queste longeve relazioni hanno generato modelli di funzionalità ed estetica ‘partecipata’ che sono oggi parte integrante del portfolio dello studio.

Nel 2012 Lindsey Adelman ed il suo team hanno realizzato un progetto in esclusiva per Roll & Hill: si tratta di Agnes, un sistema di illuminazione modulare costituito da parti metalliche che supportano un sciame di sorgenti luminose tubolari in vetro. Agnes, che è articolabile in soluzioni diverse per diverse esigenze di illuminazione è disponibile in bronzo, nichel o rame. Roll & Hill è un produttore di alto livello di apparecchi illuminanti progettati e realizzati negli Stati Uniti in numero limitato. La sede operativa è a New York, i designer sono statunitensi ed internazionali.

Le esperienze di Lindsey Adelman e di Roll&Hill sono accomunate dalla cura nella scelta dei materiali e dei processi produttivi, scelte che avvicinano questo modo di lavorare all’artigianato, più che al design in senso stretto. Nel contempo la versatilità dei prodotti, l’estetica e la funzionalità che li caratterizzano li rendono prodotti assai contemporanei… Difficile pronunciare giudizi universali, certamente il prezzo rimane la più grande discriminante: la manifattura artigianale su richiesta (soprattuto se si tratta di light design) difficilmente ha assonanza con la parola accessibilità, chiaro. Ci si chiede poi se questi spettacolari sistemi di illuminazione risulterebbero altrettanto efficaci se montassero tutti delle sorgenti luminose a basso consumo energetico… Sorgenti che in un futuro prossimo costituiranno l’unica alternativa disponibile e che sono oggi materia di processi d’innovazione radicale. Tutto ciò genera grande aspettativa, staremo a vedere quali evoluzioni ci saranno anche in questa singolare e stimolante nicchia del light design, è sicuro.

Per farvi un’idea più precisa del senso di Adelman per il progetto della luce consigliamo la visione del video ‘Light making’. Colonna sonora originale, cura della fotografia… Giudicate voi stessi!