Letizia Ferrari, genovese di 33 anni, è una storica dell’arte e ha sempre avuto una passione per Frida Kahlo e per i viaggi, che l’hanno portata tra l’America latina e il nord Africa a seguire ricerche entusiasmanti durante la sua carriera accademica. E ora per vivere progetta e realizza delle borse, belle e colorate, in stoffa con chiusura metallica. Vittima della crisi e di un sistema accademico senza possibilità? Basta parlare con lei per cinque minuti per capire che non è così, ma il coronamento di un percorso artistico che ha rintracciato nel corso della vita gli indizi che portavano verso la macchina da cucire.

le-t-borse-handmade-vegan-vintage-e-di-design-letizia-ferrari-02

LeT di Letizia Ferrari

Forme vintage in chiave contemporanea

L’avventura di LeT inizia circa nel 2012”  – racconta a Cosebelle Magazine –  “dopo le due tesi di laurea in Marocco e in Brasile in ambito artistico, il destino mi ha portato a lavorare come artigiana”. Il primo incontro con l’handmade è avvenuto andando a lavorare in bottega, negli anni dell’università, quando impara a lavorare il cuoio. Poi è arrivato un banchetto di gioielleria handmade nei mercatini, fino all’incontro con il vero amore, le borse in stoffa con chiusura metallica, che vende nei market di prodotti handmade tra Milano e Torino. “Mi sono chiesta: in un market di fronte a quale banchetto sarei impazzita? Davanti alle borse della nonna con chiusura metallica! Così mi sono procurata una macchina da cucire e ho imparato come autodidatta”. Dall’aspetto vintage, che ricorda i portamonete di una volta, le borse LeT hanno una forma legata al passato rivisitata in chiave contemporanea, con tessuti di design e soggetti attuali.

le-t-borse-handmade-vegan-vintage-e-di-design-letizia-ferrari-08

LeT di Letizia Ferrari

La leggerezza del gioco

A ispirare le sue collezioni, che si compongono essenzialmente di portafogli, portamonete, pochette e borse tutti con chiusura metallica, sono l’istinto e il gusto estetico di Letizia: “Non ho mai fatto scelte stilistiche legate al mercato, ma metto sul banco cose che piacciono a me”. La chiave del suo prodotto? Il gioco, apprezzato da qualsiasi tipo di donna. Sono borse spiritose, che mixano una forma classica con tessuti vivaci. “Lo stile delle mie borse strappa sempre il sorriso a chi le guarda, trasmette leggerezza, ma anche tutta la ricercatezza di un prodotto artigianale frutto di un percorso”.

Tessuti ricercati e materiali vegan

La prima borsa con Frida Kahlo –un soggetto che ricorre nelle creazioni LeT – l’ho realizzata con un tessuto che avevo acquistato per farmi un vestito. Da allora non ho più smesso di farle e piacciono sempre”. Scovati soprattutto in America e Inghilterra, durante i suoi viaggi oppure online, i tessuti rappresentano per Letizia l’aspetto di ricerca più ampio e impegnativo del suo lavoro. Allenata dagli anni passati tra gli archivi di storia dell’arte, Letizia realizza sia collezioni continuative che micro collezioni con protagonisti tessuti di alta moda o stoffe vintage, ritrovati setacciando vecchie sartorie e cravattifici. La ricerca del materiale è legata sia alla qualità che all’etica, infatti Letizia ha scelto di affiancare al tessuto il sughero al posto del cuoio, seguendo un filone di produzione vegana. “Sono stata vegana per ragioni di salute e credo nella sostenibilità, soprattutto credo che ognuno possa fare del suo meglio nel proprio ambito”.

Borse sempre più uniche

Nel suo laboratorio di Genova Letizia realizza anche borse completamente personalizzate su ordinazione, consigliando sempre le clienti sugli abbinamenti migliori che il suo gusto artistico le suggerisce. Progetti per il futuro? “Collaborazioni con colleghi e designer per le stampe delle stoffe, per rendere ancora più uniche le mie borse”. Una storia bella che parla di cose belle, per riscoprire il valore della realizzazione attraverso il lavoro manuale.

le-t-borse-handmade-vegan-vintage-e-di-design-letizia-ferrari-14

LeT di Letizia Ferrari

LeT
Social&Contatti: Website | Facebook | Instagram | Pinterest

__
Articolo a cura di Benedetta Consonni