Chi manda le onde - Fabio Genovesi

Fabio Genovesi

CHI MANDA LE ONDE

Peso: 292 gr.

La storia eccezionale di personaggi ordinari. Oppure la storia ordinaria di personaggi eccezionali.

Luca e Luna, fratelli, nati dall’istinto di Serena, una donna meravigliosa. Luca che è perfetto e fa surf. Luna che è una bimba albina e ama il sole che tanto le fa male agli occhi troppo chiari e sensibili alla luce. C’è Sandro, supplente, quarantenne che vive ancora con i suoi. E poi c’è Zot, il bimbo che parla come un anziano, arrivato a Forte dei Marmi da Chernobyl, tristemente emarginato, che vive con Ferro, che lui si ostina a chiamare nonno, ma Ferro col cavolo che è suo nonno!

“E questa armata sbilenca si troverà buttata all’avventura, a stringersi e resistere in un on the road tra leggende antiche, fantasmi del passato, amori impossibili e fantasie a occhi aperti, diventando così una stranissima, splendida famiglia.”

Sembrano insieme per caso, ma in fondo si sono tutti voluti – anche se a volte dicono il contrario – e trovati. Destinati ad essere perle rare che stanno tutte nello stesso piccolo spazio in un’enormità che è l’Oceano, un vero tesoro degli abissi: loro, che si scoprono uniti come una famiglia, e che insieme, detestandosi e amandosi, scoprono chi manda le onde.

Sarebbe già un romanzo meraviglioso così, e invece lo è di più. Perché l’autore è Fabio Genovesi, che riesce a far finta di non essere lui a narrare, ma i suoi personaggi. E le voci sono autentiche. E a noi sembra di averli tutti davanti questi “naufraghi, strambi e spersi e insieme pieni di vita.”

Così la storia non sembra inventata, succede davvero, come Luna… “Ma non è che sono una storia  inventata, io sono albina. Succede.”

Succedono molte cose in questo romanzo di Genovesi, cose dolci, cose amare, di certo con un sapore forte.

“Perché le cose quando devono succedere sono prepotenti, se ne sbattono dell’impossibile e dell’assurdo.”

Bisogna essere coraggiosi per vivere la vita che c’è in queste storie, bisogna tenere gli occhi bene aperti, anche se fanno male, come il sole con Luna.

Questi personaggi sono diversi, sono speciali, nessuno li accetta, quasi nemmeno si accettano tra di loro, ma basta avere il coraggio di avvicinarsi a loro, non di respingerli, “Ma il coraggio è facilissimo se rischia un altro al posto tuo. Non è coraggio, è essere stronzi punto e basta.”

Questo è il romanzo capolavoro con cui Fabio Genovesi è in gara al Premio Strega 2015. E se anche non fosse in gara, per noi è un romanzo che vince!

__

Ps Questo è un altro dei 12 libri candidati al Premio Strega 2015. Vogliamo provare a leggerli tutti entro il 2 luglio (meglio ancora entro il 15 giugno, quando verrà ritagliata la cinquina). Noi ci proviamo, voi seguiteci e supportateci!

__
Tutti i libri di LEGGERE LEGGERO sono disponibili qui!