Sono i dettagli che danno respiro.
Quelle sensazioni che ci sorprendono, che fanno la nostra giornata, che ci fanno addormentare con il sorriso e svegliare con la sensazione di aver messo un tassello in più.

mary-celeste-2

Le Mary Celeste, Parigi

A volte capitano per caso, a volte le evoluzioni avvengono grazie ad un’occasione, una circostanza casuale e da lì si va avanti, più solide, più unite. Ci sono periodi in cui si cerca la direzione, in cui si vorrebbe vedere un cartello che ci indichi la via, la nuova strada da percorrere, a volte ci si guarda intorno spaurite. Non ci sarà il cartello, non ci sarà nessuno che ci darà il manuale con tutte le risposte e neanche nessuno che le cercherà al posto nostro. Forse non finirà mai il tragitto per avere ed acquisire nuove certezze, perché tutto è sempre in evoluzione e, spesso, è lo sguardo ad essere sbagliato, è la pretesa ad essere troppo elevata. E allora partiamo dalle piccole cose, dai segni, dai sorrisi, più ancora dalle risate. Perché le risate arrivano improvvise anche quando le spalle sono un po’ affaticate, anche quando lo sguardo è un po’ offuscato dal tutto e dal tutto insieme.

HiP-Paris-Blog-Diane-Yoon-Le-Mary-Celeste-18

Le Mary Celeste, Parigi

Così una giornata di pioggia prematura, un giro all’Ikea per necessità più che per piacere, una serata improvvisata guardando nel traffico di un sabato pomeriggio un posto comodo dove andare, possono portare il segno di un cambiamento,di un’evoluzione: un bar à tapas, Le Mary Celeste. Nel cuore del Marais, ma fuori dai percorsi più comuni.

maryceleste4

Un posticino che fa angolo, stretto, ma accogliente, un grande bancone in legno e piccoli tavolini che ad esso ruotano intorno. Persone sorridenti, tanti americani…strana coincidenza? No, nessuna coincidenza… sono i proprietari ad essere americani e cosi’ il posto è diventato il punto di riferimento per chi è di passaggio o per chi vuol sentirsi a casa. Uno dei pochi posti in cui capita di aver voglia di venire anche da sole, perché è facile chiacchierare, perché c’è la leggerezza di un bancone che non delimita spazi sedute e gruppi , perché l’atmosfera ti fa sentire a tuo agio.

le mary celeste

Le Mary Celeste, Parigi

Vino, tapas di ogni tipo, che partono con l’essere piatti originali e vengono trasformati in monoporzioni presentate in maniera insolita in vasetti, boccali, piatti di ogni tipo purché differenti gli uni dagli altri, pane fatto in casa. Anche se è affollato, state tranquilli, perché un posto si trova sempre: i ragazzi si muovono intorno ai tavoli come se ti accogliessero a casa loro e il servizio forse è un filo lento, ma è tutto fatto al momento. E, in fondo, perché mai ci si dovrebbe spazientire quando si sta bene, si tira il fiato e si ha davanti il sorriso di un’amica scoperta ancora un po’ di più rispetto a ieri e con uno sguardo diverso rispetto a qualche mese prima?! Di quelle persone per le quali l’intuizione non ha mai mentito ma che oggi, spazio fatto a fatica e affanno, si ha la certezza che abbia la tua stessa voglia di ridere e di scrollarsi di dosso le piccole sconfitte di un quotidiano che a volte si fa rincorrere. Chiacchiere, leggerezza, la quintessenza della voglia di sdrammatizzare perché niente è definitivo e perché tutto dipende da noi. La leggerezza di sapere che niente è per sempre e che tutto può ancora arrivare a sorprenderci.

le mary celeste

Le Mary Celeste, Parigi

Due scoperte in una perché Parigi ha questo di affascinante: quando hai l’impressione che ti stia togliendo tanto, si fa perdonare conquistandoti, con una nuova scoperta. Si svela poco a poco, dopo un primo impatto ingordo e imponente è solo a piccoli passi che ti permette di arrivare al suo vero essere. Forse è davvero questo il criterio, forse è davvero questo lo sguardo che la città ti insegna. Forse è davvero questo il privilegio lasciato a chi ha avuto la pazienza di permanere, a chi non l’ha voluta inquadrare troppo in fretta.

__
Le Mary Celeste
Dove: 1 rue Commines | Métro: Froissart, Filles du Calvaire
Quando: qui
Social: Facebook | Twitter | Instagram
Photo credits: Facebook page + sito web

__
Tutte le cosebelle di Parigi le trovate qui!