Da bere, industriale, capitale della moda e del design, dell’editoria e della finanza: difficile scegliere una sola delle anime di questa città. Perché Milano è sempre in bilico, tra cliché e scoperta, tra operosità e frivolezza, tra voglia di rinnovamento e tradizione. Qui la pluralità si respira ovunque: nelle balere i pensionati ballano e mangiano insieme agli studenti universitari, nelle strade si incrociano modelle con i book sottobraccio e sciure appena uscite dai negozi di lusso, mentre nelle pizzerie-kebab placano la stessa fame notturna hipster barbuti e comitive di liceali.

Apritevi alla città e lei si aprirà a voi: scoprirete allora pittoresche case di ringhiera, vecchie osterie, capolavori dell’arte, terrazze esclusive, chiese misteriose e bocciofile dove si respira ancora l’atmosfera degli anni ’50. Che siate di passaggio per un giorno o una settimana, l’energia di Milano sfaterà i luoghi comuni che la vogliono grigia, nebbiosa e triste.
Potete visitarla in qualsiasi stagione, magari approfittando di uno dei tantissimi eventi che la animano – mercatini, festival rock, eventi culinari, fiere d’arte, rassegne cinematografiche. Arrivate in treno o in aereo e possibilmente con la valigia mezza vuota, perché da Milano non si può andare via senza aver fatto almeno un po’ di shopping.

E allora via, andiamo insieme a scoprire cosa non si può perdere sotto lo sguardo vigile della bela Madunina.

guida bella di milano

Milano (non solo) mangiare

Quando si parla di cibo, una menzione d’onore va allo street food, diventato negli ultimi anni una vera mania dei milanesi. Ma cos’altro potevamo aspettarci dalla città della schiscetta? I nostri posti del cuore sono Giannasi (pollo, Porta Romana), RostEat (arrosticini, Navigli), Le Luride (panini, viale Argonne), Pescaria (panini di pesce, Porta Garibaldi), Ravioleria (ravioli cinesi, Sarpi) e Sartori (gelato, stazione Centrale). L’ideale se volete mangiare qualcosa al volo senza rinunciare alla qualità.

Se invece siete alla ricerca di un buon ristorante, ecco alcuni dei nostri preferiti:

Pescetto Moscova
Via Alessandro Volta, 9 • 02 3675 4184 • Facebook: @ilpescetto

La formula è ormai nota: si arriva, ci si mette in coda (assaggini e Prosecco aiutano a ingannare l’attesa), e infine si sceglie direttamente al banco del pesce cosa mangiare e il tipo di cottura desiderato. L’ambiente è informale, il pesce freschissimo e anche i piatti della cucina non tradiscono le aspettative. Scegliete una tartare di ricciola e un ottimo fritto misto per sentirvi in riva al mare anche in piena Pianura Padana.

Vietnam Mon Amour Isola
Via T. Taramelli, 67 e via A. Pestalozza, 7 • 02 7063 4614 • vietnamonamour.com

Per assaggiare una foglia di loto potete andare in Vietnam oppure prenotare un tavolo al Vietnam Mon Amour. I ristoranti sono due, uno in una casa del 1890 e l’altro in una casa del 1920, e uniscono la cultura francese e vietnamita. Tutto è suggestivo, a cominciare dalla storia della proprietaria.

Risoelatte Centro
Via Manfredo Camperio • 02 3983 1040 • risoelatte.it

Non è un ristorante, è una macchina del tempo: aprite la porta e vi troverete negli anni ’60. Dagli arredi, agli oggetti, all’apparecchiatura, tutto parla di un tempo che fu e nel quale si riconosce chi l’ha vissuto o viene catapultato chi non c’era. La cucina, poi, è semplice, casalinga, buona. E il caffè fatto con la caffettiera.

Milano (non solo) bere

Banco Navigli
Alzaia Naviglio Grande, 46 • 02 8941 5868

Lungo il Naviglio Grande i drink di qualità sono un imperativo: passeggiando potrete intravedere tantissimi bar in cui abili mixologist preparano cocktail ricercati. Tra tutti i locali, il nostro posto del cuore si chiama Banco: i drink miscelati a regola d’arte e le innumerevoli variazioni sul tema Bloody Mary non vi lasceranno delusi.

Birrificio Lambrate
Via Privata Adelchi, 5 • 02 7063 8678 • birrificiolambrate.com

Su de doss, Ghisa, Robb de Matt: non sono solo espressioni dialettali lombarde, ma anche i nomi delle specialità di questo birrificio, vera e propria istituzione per i milanesi. Fatevi largo tra la folla di universitari e provate i classici, le produzioni stagionali e quelle occasionali: scoprirete perché sono considerate tra le migliori birre artigianali d’Italia.

Vinile Porta Venezia
Via Tadino, 17 • 02 3651 4233 • vinilemilano.com

Un aperitivo analogico. Patatine, noccioline, un tagliere di salumi e formaggi oltre a piatti semplici e, in sottofondo, un vecchio LP. E mentre la musica va, scelta dai clienti, si chiacchiera circondati da oggetti vintage che raccontano storie interessanti. Spesso, il Sabato pomeriggio, sono organizzati mercatini del vinile dove ritrovare vecchie chicche.

Chiosco Mentana 5 Vie
Piazza Mentana • Facebook: @ChioscoMentana

Nel cuore delle 5 Vie, non lontano dal Duomo, c’è una piccola oasi che, nelle belle giornate, viene presa d’assalto da giovani professionisti, comitive di hipster e studenti universitari. Fermatevi anche voi in questo chiringuito urbano, per provare un mojito diverso (liquirizia, peperoncino o zenzero) e la sensazione di essere lontani dalla città.

Milano (non solo) bere e mangiare

Ostello Bello Carrobbio
Via Medici, 4 • 02 3658 2720 • ostellobello.com

L’Ostello Bello ha vinto il premio come Miglior Ostello d’Italia di Hostelworld e non poteva essere altrimenti: 50 posti letto con bagno privato, 5 piani inclusa una terrazza con amaca e BBQ, colazione gratuita ad ogni ora, aperitivo ogni sera e tantissimi eventi organizzati. Il mondo si incontra nel cuore di Milano, a due passi dalla movida delle colonne di San Lorenzo. Venite ad incontrare il mondo?

Santeria Social Club Ripamonti
Viale Toscana, 31 •  02 2219 9381 • santeriasocial.club

Una volta era un concessionario di automobili, ora è un grande centro culturale, che comprende teatro, bar con cucina, sala formazione e scuola di produzione artistica. Tenete d’occhio il programma per non perdere i concerti, i festival e gli eventi che regolarmente animano i circa mille metri quadrati del locale.

BASE Milano Solari
Via Bergognone, 34 • base.milano.it

Coworking, ostello, spazio per eventi: questa costruzione di 6.000 mq nel cuore di zona Tortona ha mille anime. Nei suoi spazi, un tempo sede di una fabbrica di locomotive, potrete partecipare a laboratori, esposizioni e spettacoli. Tra un workshop e un concerto, fermatevi al nuovo bar con cucina, dove il cibo (a km zero, anzi, vero) viene servito “in linea”, accompagnato da vino biologico di qualità.

Balera dell’Ortica Ortica
Via Giovanni Antonio Amadeo, 78 • 02 7012 8680 • labaleradellortica.com

Un campo da bocce, una pista illuminata dalle lucine, i tavoli per mangiare: la balera dell’Ortica è un salto nel passato, dove ogni settimana si ritrovano amici di tutte le età per ballare, giocare, mangiare e bere in un’atmosfera magica, da sagra tradizionale.

Milano after 1am

Backdoor 43 Navigli
Ripa di Porta Ticinese, 43 • per prenotare: 340 962 8890 dopo le 18

Il bar più piccolo del mondo è a Milano e si trova sul Naviglio Grande. Se non riuscite a prenotare per l’esclusiva esperienza all’interno (massimo 4 persone per turno) non temete: potete sempre mettervi in fila all’esterno del locale dove, attraverso una finestrella, una mano misteriosa vi servirà ottimi cocktail, fino a tarda notte.

Plastic Porta Romana
Via Gargano, 15 • thisisplastic.com

È stato per anni, nella storica sede di viale Umbria, il ritrovo trasgressivo (ed esclusivo) per eccellenza. Dalle sue porte (e dalla rigidissima selezione all’ingresso) sono passati Keith Haring, Madonna, Freddy Mercury e Andy Warhol, oltre a tantissimi altri artisti, stilisti, attori e personaggi famosi di ogni tipo. Ora ha cambiato location, ma lo spirito e l’assetto rimangono gli stessi. Lasciate a casa i freni inibitori e preparatevi a una notte lunghissima fatta di drag queen, canzoni anni ’90 e musica elettronica.
La domenica sera l’ingresso è gratuito.

Magnolia Segrate
Via Circonvallazione Idroscalo, 41, Segrate • circolomagnolia.it

Appena fuori dalla città, vicino all’aeroporto di Linate e all’Idroscalo, c’è un locale dove tutti i milanesi sono stati almeno una volta: è il Magnolia, un enorme spazio verde dal calendario fittissimo e poliedrico. Ci sono concerti rock, serate di musica elettronica, festival di street food e molto altro. I prezzi sono onesti, la programmazione è di ottima qualità e il pubblico incredibilmente trasversale.
Noi lo consigliamo soprattutto nella bella stagione: armatevi di spray anti zanzare e preparatevi a ballare sotto le stelle.

guida bella di milano 

Milano abbigliamento

FRAV Ticinese
Corso di Porta Ticinese, 87 • 02 839 4940 • fravshop.com           

Passeggiando su Corso di Porta Ticinese non riuscirete a resistere alle tentazioni: nella camminata che va da Piazza 24 Maggio alle Colonne di San Lorenzo, infatti, incontrerete tantissimi negozi e botteghe per saziare la vostra voglia di shopping. Se amate i vestiti originali, i tagli asimmetrici, le fibre ricercate e i capi minimal dal sapore nordeuropeo, FRAV è il negozio che fa per voi. Oltre alle scarpe e agli abiti delle collezioni originali (uomo, donna e unisex), il negozio offre anche una selezione di altri brand. Chiedete al gentilissimo personale e iniziate a provare i vostri pezzi preferiti: non ne uscirete delusi.

Wait and See 5 Vie
Via Santa Marta, 14 • 02 7208 0195 • waitandsee.it

Abbigliamento, gioielli, accessori, oggetti curiosi e pezzi vintage: da Wait and See, in centro a Milano, gli occhi si riempiono di bellezza. Potremmo passare ore intere a curiosare tra gli scaffali, provando abiti e scoprendo pezzi di artigianato oltre ai piccoli gadget e alla cancelleria. La selezione dei vestiti e degli oggetti (provenienti da tutto il mondo) è curata dalla poliedrica Uberta Zambeletti. Perfetto per un regalo, che sia per le amiche o per voi stesse.

Maison Gigolette Loreto
Piazzale Bacone, 9 • 02 204 6010 • maisongigolette.it

Il negozio incuriosisce già da fuori ed è impossibile non avvicinarsi alle vetrine: colore e abbinamenti originali fanno di Maison Gigolette un angolo di stile particolare. Abbigliamento ma anche borse, scarpe, accessori e tutto quello che serve per un outfit che non passerà inosservato.

Milano Design

Funkytable 5 Vie
Via Santa Marta, 19 • 02 3674 8619 • funkytable.it

Un mix di diversi paesi del mondo, l’unione tra artigianato e produzioni ricercate, un viaggio tra oggetti quotidiani e meraviglie di alto livello: Funky Table è tutto questo e molto di più, per la casa e non solo. Nato dall’idea di due sorelle venete, il negozio in via Santa Marta vi attirerà con i suoi colori e la sua originalità e, una volta dentro, sarà proprio impossibile uscire a mani vuote.

Cargo Crescenzago
Via Privata Antonio Meucci, 43 • 02 2722 1301 • cargomilano.it

Negli spazi recuperati di quella che fino a poco tempo fa era una fabbrica di Ovomaltina, sorge un originale negozio. Negli 11.000 mq della struttura, infatti, non solo si possono acquistare pezzi di design, arredamento e accessori per la casa, ma ci si può anche ritagliare un po’ di tempo per se’ stessi al cafè con veranda e al bistrot. Tenete d’occhio il calendario per non perdere i workshop, gli eventi, gli incontri e i festival che vengono organizzati qui regolarmente. 

Milano Eccetera

Foto Veneta Ottica Centro
Via Torino, 57 • 02 805 5735 • fotovenetaottica.com        

Dall’androne di un palazzo dell’800 nell’affollata via Torino, su per un’anonima rampa di scale, si trova, a sorpresa, un vero e proprio gioiello per gli amanti degli occhiali. Montature vintage, microscopi antichi e vecchie macchine fotografiche convivono accanto ai grandi marchi contemporanei. Qui si possono passare anche intere giornate a curiosare nei cassettoni di legno facendosi raccontare la storia dell’occhiale da Giorgio, lo storico proprietario, ed è praticamente impossibile uscire dal negozio senza indossare un nuovo acquisto.

121+ Libreria exTemporanea Solari
Via Savona, 17 • 02 3658 4119 • corraini.com

Ci sono almeno 121 motivi per visitare questo spazio in zona Tortona: uno è che ci sono libri di design, architettura, arte, fotografia, moda, illustrazione, grafica e cucina, un altro è che vengono organizzati workshop e incontri di lettura per adulti e bambini, un terzo è che si possono acquistare anche oggetti e complementi d’arredo messi a disposizioni da importanti aziende di design. Ne mancano altri 118, andate a scoprirli.

guida bella di milano

Milano Posti Belli

Vicolo de’ Lavandai Navigli

Nel Vicolo dei Lavandai, in un angolo un po’ nascosto del Naviglio Grande, il tempo si è fermato ai primi del ‘900. C’è, ancora intatto, un lavatoio dove fino agli anni ’50 le donne lavavano il bucato. Il vicolo però è dedicato ai lavandai perché erano gli uomini, nell’800, ad occuparsi del servizio di lavaggio. Andate, il salto nel tempo è assicurato.

Cascine

Se c’è una cosa che i milanesi amano, quella è la cascina. E a Milano ce n’è per tutti i gusti: restaurate e aperte al pubblico, in città o appena fuori dai bastioni, questi spazi verdi sono perfetti per chi ha voglia di una piccola fuga dalla metropoli. Scegliere tra tutte è un’impresa, noi segnaliamo queste:

• Cascina Martesana (Via Luigi Bertelli, 44), con uno spazio per grigliare, amache e musica dal vivo, è la meta ideale per una domenica di relax. Ci si arriva in bici percorrendo la pista ciclabile lungo l’omonimo naviglio;

• Cascina Guzzafame (Gaggiano), perfetta per le famiglie, è immersa nel verde e comprende la fattoria didattica, il caseificio, la bottega e il ristorante agrituristico;

• Cascina Cuccagna (via Cuccagna angolo via Muratori), per chi proprio non se la sente di lasciare la città ma vuole comunque provare l’emozione di sentirsi catapultato in campagna. Con il suo mercato agricolo del martedì, la fioreria, la ciclofficina e il ristorante, Cascina Cuccagna è una vera e propria oasi a pochi passi da Porta Romana.

Abbazia di Chiaravalle Vigentino/Rogoredo
Via Sant’Arialdo, 102 • monasterochiaravalle.it

Per una gita di un pomeriggio nel finesettimana, vi consigliamo questo gioiello nascosto nella periferia Sud di Milano. Prenotate una visita guidata e scoprite gli spazi dove vivono i monaci, gli affreschi, il chiostro e un antico mulino. E se dopo la passeggiata vi viene fame, approfittatene per provare una delle vicine locande con i tavoli immersi nel verde.

__

Milano è la sesta guida bella, e la potete scaricare gratis in pdf qui.
Qui trovi tutte le guide di Cosebelle mag.

I posti belli a Milano li hanno scovati Elena Cappelletti, Lucia Ferrazzano e Giulia Zoavo
Art direction e illustrazioni: Giulia Zoavo