LE COSE CHE AMO - Illustrazione di Emilia Patrignani

LE COSE CHE AMO – Illustrazione di Emilia Patrignani

26 dicembre 2004, Thailandia. Una famiglia in vacanza dal Giappone, i regali di Natale da aprire, una palla rossa e lucida che sarà come il canto di una sirena. Vento forte, pagine di libri che volano, un’onda che sovrasta il tutto, portandolo poi via con sé. The impossible, però, non mette in primo piano la calamità naturale o la distruzione. L’accento cade sempre sulle emozioni, di una madre, un padre, e tre bambini; sul perdersi per poi ritrovarsi in un abbraccio, quasi violento da quanta forza racchiude. Sulla forza dell’amore e della volontà dell’animo umano, come antidoto universale e faro nella notte.
Una luce da raggiungere rappresentata da Naomi Watts (bellissima); un fiume in piena per arrivarci che è invece Ewan McGregor, probabilmente il personaggio più drammatico del film. Anche se parlare di personaggi non è del tutto corretto, essendo di fronte alla messa in scena di una storia vera.
E niente: omnia vincit amor, ma in fondo lo sapevamo già.

Cosebelle_Lecosecheamo_Theimpossible_02
Cosebelle_Lecosecheamo_Theimpossible_00
Cosebelle_Lecosecheamo_Theimpossible_01
Cosebelle_Lecosecheamo_Theimpossible_03
Cosebelle_Lecosecheamo_Theimpossible_04
Cosebelle_Lecosecheamo_Theimpossible_05
Cosebelle_Lecosecheamo_Theimpossible_06