Le cose che amo_Cosebelle_Emilia Patrignani

Generazione anni ’80/90 significa avere la casa invasa da videocassette da convertire per potersi fare ancora due risate (più una lacrimuccia) di fronte a messe in scena medievali ai tempi delle scuole elementari, recite inedite con maschere in cartoncino colorato e jam session di balli popolari nella palestra della scuola media. Tutto questo in buona parte dei casi significa anche videocassette impolverate sull’ultimissimo ripiano della libreria, filmati rievocati solo a memoria, e per questo spesso e volentieri anche edulcorati dimenticandosi puntualmente di stonature e simili; sfortuna vuole che i miei ultimi saggi di ginnastica artistica rientrino già nella generazione dvd e che quindi delle mie punte mai abbastanza tese non si dimentichi nessuno.
Si fa per dire che non è poi proprio vero che questi nostri anni di video-on-the-go siano una così gran fortuna.
Nel frattempo io sono passata dall’altra parte della “telecamera”, schiaccio il pulsantino rosso ogni qual volta il mio cuginetto faccia qualcosa di divertente per più di dieci secondi (vedi: rincorrere incessantemente il cane intorno al tavolo per dargli un biscottino) e sono sempre tutta orgogliosa del mio lavoro da video maker, ma mi metto nei suoi panni -quelli di quando raggiungerà l’età della ragione– e non oso immaginare quanto non mi sopporterà quando cercherò di propinarglieli entusiasta sostenendo che siano addirittura divertenti.

A dire la verità, però, faccio ancora più fatica a immaginare la reazione che potrà avere Gemma Bird quando realizzerà che le sue primissime lezioni di logopedia non solo sono state filmate con amore ma hanno anche fatto il giro del web, con tanto di mutande di Spiderman.

CONVERSATIONS WITH BIRDIE / EPISODE 01. from BLEUBIRD VIDEOS on Vimeo.

Probabilmente Birdie si arrabbierà un bel po’ ma, nel frattempo, quanto è tenera?!


Illustrazione di Emilia Patrignani