PANNELLO LUNARE 8 quadri in PVC 320x320cm | Collezione Mimma Pisani

Sofisticata e sfuggente indagine sulla complessità del reale, quella affrontata in “Labirinti” la mostra omaggio all’artista Vettor Pisani recentemente scomparso (1938-2011), presentata a Spoleto (Perugia) lo scorso 27 ottobre e visibile fino al 27 gennaio 2013, nelle splendide sale del museo umbro di Palazzo Collicola Arti Visive.

Il percorso espositivo, a cura di Mimma Pisani, moglie e memoria dell’artista, e Gianluca Marziani, direttore del museo di Spoleto dal 2010, scorre tra sculture, installazioni di oggetti con forti connotazioni concettuali e simboliche, fotografie, quadri digitali e video intorno al tema del Labirinto, uno degli elementi cruciali della poetica di Vettor Pisani, emblema intellettuale della sua ricerca.

Ironico, spietato, l’artista, nel progetto nato per le sale del museo spoletino, riflette tra tensioni filosofiche con la sua irritualità eversiva graffiante che si presenta senza timidezze e dice ciò che pensa.

Teschi, specchi, scarpe, scale, grandi ali, le note scandite di un pianoforte, eleganti cilindri, eroi mitologici, busti classici, asce e i lunghi nasi dedominicissiani, popolano le sale del piano nobile del museo di Palazzo Collicola.

La scena è quella di un passaggio inquieto. Un uomo perso nel proprio labirinto, che sceglie la propria strada e controlla il proprio destino. Un artista riconosciuto a livello internazionale, che ha avuto il pregio di non essere banale mai e il merito di “esagerare” . “Un artista drammatico” come si definiva egli stesso, la cui fine sembra il sigillo di questa affermazione.

Vettor Pisani. Labirinti. Fino al 27 gennaio 2013 – Palazzo Collicola arti visive, Piazza Collicola 1 – Spoleto, Perugia.

Photo credits: G. Benni