Se il nome Mario Badescu non vi dice niente non preoccupatevi, si tratta solo di uno dei brand di skincare più famosi al mondo, quello del quale tutte le beauty blogger si fidano a occhi chiusi. Come ignorarlo dopo tutte queste premesse? Dovevo provarlo.

Intanto un po’ di storia: Mario Badescu è il nome del fondatore, colui che nel 1967 a Manhattan ha deciso che tutte meritavano una pelle più bella e per ottenerla servivano prodotti nuovi, innovativi, diversi. Da allora è stata fatta tanta strada e il brand Mario Badescu da semplice salone di bellezza si è trasformato in una linea di prodotti per la cura della pelle. L’idea è che siano facili da usare, abbiano un packaging essenziale, siano cruelty free, con prezzi accessibili e formulazioni di cui ci si possa fidare per ingredienti e risultati.

Il mio ingresso nel meraviglioso mondo di Mario Badescu avviene grazie a due prodotti molto particolari: la Drying lotion e la Special healing powder. Niente skincare generica, ma due formulazioni specifiche per la pelle sensibile, grassa, con problemi di acne, imperfezioni o con la tendenza a lucidarsi facilmente.

Iniziamo con la Special healing powder, una sorta di cipria trasparente curativa a base di talco che contiene zinco, caolino, zolfo e carbonato di calcio.

mario badescu skincare special healing powder

Promette di opacizzare a lungo, decongestionare i pori dilatati, evitando che si sovrappongano ulteriori impurità, e migliorare l’aspetto della pelle. Tante promesse per un solo prodotto. Dopo un uso continuativo e attento posso dire con sicurezza che stiamo parlando di un’ottima cipria, non dà l’effetto viso infarinato (a patto di non esagerare nell’applicazione), ma non aspettatevi che guarisca di colpo tutti i vostri problemi. Sicuramente è indicata per le pelli problematiche perché opacizza senza ostruire i pori e peggiorare, così, la situazione.

Diverso è il discorso per la Drying lotion, più che altro perché diverse sono le premesse: tutte giurano che sia un prodotto miracoloso, ma vediamolo più da vicino. Si tratta di una boccetta che contiene un liquido a base alcolica e una polvere a base di zinco, talco, canfora, diossido di titanio, insomma tutti ingredienti mirati per i brufoli.

mario badescu skincare drying lotion mario badescu skincare drying lotion

Non agitate mai la lozione, piuttosto immergete un cotton fioc fino ad intingerlo nella polvere rosa e poi tiratelo fuori velocemente. Applicate questo impasto sui brufoli da far sparire, meglio ancora se si tratta di quelli dolorosi e sottopelle. La lozione è colorata quindi è bene usarla la sera prima di andare a dormire o quando avete la certezza di non dover uscire di casa. Ma veniamo al nocciolo della questione: funziona? Non aspettatevi che durante la notte il brufolo scompaia lasciando la pelle integra e rosata. Sicuramente il gonfiore si riduce dell’80%, ma la zona rimane sempre molto arrossata e si secca moltissimo. Se nel normale decorso dovete aspettare una settimana/dieci giorni per il ritorno alla normalità, con la drying lotion siamo sui 3/4 giorni per il rossore, una notte per il gonfiore e l’infiammazione. Risultato interessante, no? Dovete solo stare attente a non applicarla sulla pelle ferita o molto reattiva, è pur sempre un prodotto a base di alcool.
In definitiva: non sono pronta a gridare la miracolo, ma di sicuro è un passo avanti rispetto al semplice tea tree oil. Caro Mario, mi sa proprio che ci incontreremo di nuovo.

Maio Badescu skincare sito ufficiale.

Dove acquistare i prodotti Mario Badescu: Beauty bay